Martedì, 14 Ottobre 2014 00:00

Crossdresser a nozze In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(6 Voti)

Crossdresser a nozze

A prima vista sembrano gemelle identiche. In realtà, queste due spose russe, non sono sorelle e nemmeno omosessuali. All'anagrafe sono un uomo e una donna e si chiamano Dimitriy Kozhuhov ed Ellison Brux. Dimitriy ha 23 anni, si fa chiamare Alina Davis ed è un crossdresser. In effetti i due sembrano l'uno la copia carbone dell'altra. I due, hanno dovuto superare molti ostacoli per potersi vestire entrambi da sposa nel loro grande giorno. In Russia il matrimonio fra persone dello stesso sesso è illegale, ma le autorità non hanno potuto opporsi perché i due sposi sono nati uomo e donna. Tuttavia, hanno fatto di tutto per nascondere la loro "disgrazia" agli occhi del pubblico, celebrando la cerimonia sul retro dell'edificio. (continua dopo le foto)

clicca sulle foto per ingrandirle

Entrambe le spose erano incantevoli, sembravano quasi identiche mentre camminavano lungo la navata per sposarsi. In Russia i matrimoni omosessuali sono vietati e l'omosessualità è stata declassata come malattia mentale solo dal 1999. Si poteva pensare che Alina Davis e Ellison Brux non avrebbero avuto la possibilità di legarsi in qualche modo...invece!

Alina, 23 anni, è nato un uomo e si chiama Dimitriy Kozhuhov. Il suo certificato di nascita lo dimostra, quindi non c'era nulla per fermare l'unione con la sua sposa ventunenne, anche se entrambe indossano gli stessi abiti. Alina, è un androgino ed indossa abiti femminili ogni giorno.

"Ci amiamo l'un l'altra e volevamo sposarci per cementare questa unione."

"Non abbiamo avuto problemi quando abbiamo consegnato la domanda all'Ufficio del Registro, anche se ci aspettavamo un reclamo o qualcos'altro, ma non hanno detto nulla. Poi il capo dell'ufficio del Registro, ci ha chiamato più volte, dicendo che non volevano farci sposare con gli stessi abiti da sposa. Ci disse che i matrimoni in Russia erano tra un uomo e una donna e nessun altro. Non è stato facile sistemare le cose, ma alla fine non hanno potuto opporsi."

Il giorno del matrimonio, sono state respinte dalla porta principale e sono state fatte passare da un ingresso posteriore. Ma la giovane coppia, era ben decisa nel non farsi rovinare il loro grande giorno.

Alina ha aggiunto: "Quando siamo arrivate al fatidico giono delle nozze, il capo dell'ufficio anagrafe, cercava di nascondersi a noi per tutto il tempo. Ci hanno fatto passare da una porta sul retro e questa cosa ci ha offeso molto! Ci ha detto che eravamo la vergogna per la società e che avremmo avuto bisogno di cure mediche. Ora invece siamo liete di vedere che le nostre foto sono condivise su internet e che suscitino discussioni e speriamo che la nostra esperienza possa ispirare altre persone come noi nello sfidare le usanze e mentalità restrittive che ci sono qui. Siamo a conoscenza di altre coppie, che come noi, vorrebbero progettare il loro matrimonio, ma hanno paura di fallire la registrazione presso l'ufficio anagrafe. Ora siate consapevoli che non può essere rifiutato."

Alina conclude dicendo: "Dopo tutto, le ragazze sono il gentil sesso. Sono belle. Quindi se un ragazzo vuole presentarsi come una ragazza, è meraviglioso!"

 

Letto 4974 volte Ultima modifica il Mercoledì, 15 Ottobre 2014 16:29
Valentina

Fatti non fummo a viver come bruti, ma per seguir virtude e canoscenza.

www.xdress.it

Video

Altro in questa categoria: « Cos'è il Crossdressing
Devi effettuare il login per inviare commenti

Ciao, inserisci il tuo nome utente e la password. Poi clicca su "Accedi".

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.