Gender fluid

Moderatori: AnimaSalva, Valentina, Melissa_chan, virgolette, Alyssa, Irene, CristinaV, Roby, Lorett@, vernica71

Frida
jedwabna poszewka na poduszkę 40x40

Re: Gender fluid

Messaggio da Frida »

Jackie89 ha scritto:Quando ero a disagio con un partner, pensavo di avere dei freni da superare, di farla troppo lunga, o di aver semplicemente sbagliato partner, e pensavo che cambiandolo avrei risolto. Pensavo di avere blocchi, talvolta di dubbia origine, talvolta di origine traumatica, di aver sviluppato una sessuofobia, di non essere capace di accettarmi, ecc. Oppure pensavo che in fondo anche le altre provassero le stesse cose ma che avessero semplicemente un altro carattere per affrontarle.
Spiegazioni che sto valutando adesso: quella della fluidità che ho detto sopra. L'altra è che semplicemente la situazione sia stata sempre la stessa, solo che prima non avevo gli strumenti per interpretarla e questo faceva sì che io non mi dicessi chiaramente le cose.
Ho capito, grazie! Sei nella fase in cui hai già delle buone spiegazioni ma ne stai cercando altre.

Avatar utente
pbms
Baby
Baby
Messaggi: 3
Iscritto il: domenica 15 novembre 2020, 22:27
Località: Riccione
Età: 29

Re: Gender fluid

Messaggio da pbms »

<< Messaggio cancellato da Moderatrice.
Motivazione: la presentazione dell'autore non è ancora stata accettata, quindi non può interagire al di fuori dell'area presentazioni >>

Avatar utente
Elebeauty
Baby
Baby
Messaggi: 21
Iscritto il: domenica 20 marzo 2016, 16:00
Località: Montecchio

Re: Gender fluid

Messaggio da Elebeauty »

Chicca.love ha scritto: venerdì 22 febbraio 2019, 8:53 https://www.google.it/amp/s/www.gay.it/ ... genere/amp" onclick="window.open(this.href);return false;
Interessante, è proprio vero come cambi la concezione a seconda di quanto la società in cui vivi dia importanza o meno alla distinzione binaria. A parte il fatto che gli indiani d'America già all'epoca distinguevano le persone sulla base del loro "spirito", tutto ciò mi rende sempre più convinta che, al di là di qualunque etichetta ci si voglia attribuire (gender fluid, maschio, trangender, ecc) la questione sia molto più semplice, siamo "esseri umani" che hanno infinte varianti con cui possiamo esprimere noi stess* a seconda della nostra volontà.

Da come l'ho interpretata io la definizione di gender fluid la vedo forse un po' più "libera" rispetto ad altre definizioni, tipo "sono quel che sono al momento presente", ovvero io, unic* e irripetibile.

Rispondi