ATTRAZIONE

Moderatori: AnimaSalva, Valentina, Lorett@, vernica71, Melissa_chan, virgolette, Alyssa, Irene, CristinaV, Roby

Avatar utente
Alyssa
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 1528
jedwabna poszewka na poduszkę 40x40
Iscritto il: lunedì 16 novembre 2015, 13:29
Località: Provincia di Torino
Età: 41
Contatta:

Re: ATTRAZIONE

Messaggio da Alyssa »

Ho riletto rapidamente da capo questa discussione che avevo praticamente dimenticato, e penso che sia ormai zoppa.
Primo perché esiste un gap insormontabile tra come stanno le cose e come le persone le raccontano.
Ma a questo un po' si può rimediare sentendo diverse campane, così che, se anche non si riuscisse a trovare il bandolo della matassa, in qualche modo se ne può almeno avere una visione più chiara rispetto a quanto ognuno di noi crede di sapere.
Secondo, diretta conseguenza del primo, manca Frida.
Era l'unica, tra i partecipanti, omosessuale dichiarata e "risolta".
L'unica persona che potesse portare il punto di vista, basato su uno "studio" approfondito, di chi sta dall'altra parte della barricata.
Senza quello, è come parlare di pesca d'altura senza che nessuno sia mai salito su una barca, non basta averle viste ormeggiate in porto.
Immagine
Tanto assurdo e fugace è il nostro passaggio per questo mondo, che l’unica cosa che mi rasserena è la consapevolezza di essere stata autentica, di essere la persona più somigliante a me stessa che avrei potuto immaginare.
Immagine

Avatar utente
angelaingrid
Princess
Princess
Messaggi: 3911
Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2014, 15:29
Località: Livorno
Età: 63

Re: ATTRAZIONE

Messaggio da angelaingrid »

E che facciamo quindi, non dobbiamo parlarne?
Angela Ingrid non è così. È che la disegnano così.

Avatar utente
Monica Poli
Queen
Queen
Messaggi: 5305
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 10:18
Località: NOVARA
Contatta:

Re: ATTRAZIONE

Messaggio da Monica Poli »

Si può benissimo pensare che possa esistere, in età giovanile o anche oltre, una omosessualità latente mai considerata e mai percepita, in grado di giustificare un'attrazione e conseguente relazione con uomini in seguito alla transizione.

Ma in questo caso tutte le persone, come Angela, Maxima e molti altri che giurano e garantiscono di non avvertire alcun interesse per gli uomini, potrebbero in realtà avere questa omosessualità latente seppur a loro insaputa.
Se invece si crede ad Angela e Maxima (e non c'è motivo di dubitare) allora non c'è motivo di dubitare neanche di tutte quelle persone con le identiche certezze ma che dopo la transizione si sono poi relazionate con uomini, a meno che non si sostenga che ciò sia falso solo nel secondo caso.
Al giorno d'oggi è molto difficile essere una donna. Specialmente se sei un uomo.

Avatar utente
Ephimera
Lady
Lady
Messaggi: 644
Iscritto il: domenica 26 ottobre 2014, 1:01
Località: Liguria
Età: 68

Re: ATTRAZIONE

Messaggio da Ephimera »

maxima ha scritto: giovedì 18 febbraio 2021, 14:13 Credo che quando si ha a che fare con la mente umana si possano fare solo supposizioni, magari sulla base di statistiche. Già quando si parla semplicemente di crossdressing in questo forum, vediamo ad un'infinità di punti di vista differenti che portano inevitabilmente a comportamenti e a necessità differenti. E questa è anche un po' la caratteristica di questo modo di essere (o, forse, più semplicemente, è una caratteristica dell'essere umano!).
Credo che nessuna possa dire se il cd possa o no portare ad un cambiamento del proprio orientamento, oppure se in alcuni casi si possa trattare di un qualcosa di latente, al di là di quella che è la propria esperienza personale.
la sottoscritto, come angela e forse molte altre qui, non ho mai nutrito alcun dubbio sul mio orientamento e in quelle (ormai rarissime) occasioni in cui mi vesto e mi presento come donna (anche se poco credibile), non ho mai provato la minima attrazione per un essere maschile e mai la proverò! Non riesco neppure a immaginare questa cosa. E non lo dico per scacciare eventuali dubbi da me stessa e provare ad autoconvincermi di questa cosa; ne sono certa. Quello che provo è soltanto una sensazione bellissima nel poter indossare saltuariamente "i panni di una bionda" e illudermi di essere percepita come tale. Naturalmente ricevere un apprezzamento fa sempre piacere, (come mi fa piacere riceverlo quando sono en homme) ma niente di più. E che anche gli apprezzamenti rimangano nei limiti dell'educazione.
Maxima
Letto, Confermato e Sottoscritto.

Eliana.

Avatar utente
Melissa_chan
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 485
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 8:01
Località: Belluno
Età: 31

Re: ATTRAZIONE

Messaggio da Melissa_chan »

Boh, secondo me Monica stai facendo un discorso troppo binario, le parsone di cui parli non devono necessariamente essere etero od omo, ricondurre tutto a soli due colori non è una cosa, secondo me, veritiera e realistica, direi piuttosto che ci possono essere tante sfumature di attrazione ed è probabile che la transizione sia solo un metodo per avere una migliore consapevolezza del proprio IO, del SUPERIO e del ES, ringraziamo Freud per questi paroloni incomprensibili : Lol :
Poi, se vogliamo parlare di 1 e 0, Vernica71 può facilmente tenervi incollati allo schermo per qualche ora vista la sua vasta conoscenza dell'argomento ma, per quanto riguarda gli orientamenti, direi che l'unica cosa sensata sia dare per scontato che ci sia un vasto spettro di grigi e che la transizione sia solo un metodo per capirci di più, ovviamente il tutto è riferito alla persona singola.

: Love :
Non giudicarmi dal corpo che vedi, piuttosto considera cosa abbiamo fatto insieme, come lo abbiamo fatto e cosa ti ha trasmesso; a quel punto ti accorgerai che nulla è cambiato

Avatar utente
Monica Poli
Queen
Queen
Messaggi: 5305
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 10:18
Località: NOVARA
Contatta:

Re: ATTRAZIONE

Messaggio da Monica Poli »

Melissa_chan ha scritto: martedì 23 febbraio 2021, 9:07 Boh, secondo me Monica stai facendo un discorso troppo binario, le parsone di cui parli non devono necessariamente essere etero od omo, ricondurre tutto a soli due colori non è una cosa, secondo me, veritiera e realistica, direi piuttosto che ci possono essere tante sfumature di attrazione ed è probabile che la transizione sia solo un metodo per avere una migliore consapevolezza del proprio IO, del SUPERIO e del ES, ringraziamo Freud per questi paroloni incomprensibili : Lol :
Poi, se vogliamo parlare di 1 e 0, Vernica71 può facilmente tenervi incollati allo schermo per qualche ora vista la sua vasta conoscenza dell'argomento ma, per quanto riguarda gli orientamenti, direi che l'unica cosa sensata sia dare per scontato che ci sia un vasto spettro di grigi e che la transizione sia solo un metodo per capirci di più, ovviamente il tutto è riferito alla persona singola.
Grazie Melissa.
È vero, bisogna sempre considerare le molteplici sfumature che possono esserci in tutte le cose, compreso questo mondo che forse ne ha più di tutti.
A mio parere però non bisogna commettere l'errore opposto di usare il concetto delle "mille sfumature" per sopperire all'incapacità di spiegare certe incongruenze attraverso la logica, altrimenti si cade nel dogmatismo.
Al giorno d'oggi è molto difficile essere una donna. Specialmente se sei un uomo.

Avatar utente
sylvix
Princess
Princess
Messaggi: 1871
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 3:09
Località: worthing
Contatta:

Re: ATTRAZIONE

Messaggio da sylvix »

il motto della gestalt recitava così; das ganze unterscheidet sich von der summe seiner teile, il tutto è diverso dalla somma delle sue parti.
quindi, molto pragmaticamente, siamo sì tutti froci, ma ognuno di noi lo è a modo suo.
c'è chi lo fa con il culo proprio e chi con il culo degli altri.
cambia poco, cambia molto.
la differenza di base è percettiva e la realtà, alla fine del gioco, diventa un imparziale confronto fra i livelli della propria personalità; la demonizzazione fenomenologica sta esclusivamente nello scarto tra potenziale e attuale, da cui la pace o il tormento.
jeg taler ikke dansk!

Avatar utente
Monica Poli
Queen
Queen
Messaggi: 5305
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 10:18
Località: NOVARA
Contatta:

Re: ATTRAZIONE

Messaggio da Monica Poli »

maxima ha scritto: giovedì 18 febbraio 2021, 14:13 la sottoscritto, come angela e forse molte altre qui, non ho mai nutrito alcun dubbio sul mio orientamento e in quelle (ormai rarissime) occasioni in cui mi vesto e mi presento come donna (anche se poco credibile), non ho mai provato la minima attrazione per un essere maschile e mai la proverò! Non riesco neppure a immaginare questa cosa.
Maxima
All'inizio della discussione parlavo di alcune persone (io ne ho conosciute due nella mia vita) che partendo da certezze identiche a quelle esposte da Maxima qui sopra, hanno poi successivamente compiuto un percorso di transizione e attualmente convivono con un uomo.
Non so quante altre ce ne siano e può essere che io abbia conosciuto le uniche due sulla faccia della terra, ma anche fossero solo quelle due, io mi domandavo semplicemente come fosse possibile questo cambiamento a 180°.
Avevo avanzato tre ipotesi che ora, grazie anche ad un interessante scambio di opinioni con una cara amica del forum, si sono ridotte a due.

La prima ipotesi è quella dell'esistenza di un'omosessualità latente mai rilevata e mai percepita (e quindi mai manifestata).
La seconda ipotesi è che non si tratti di vera attrazione verso gli uomini ma di attrazione verso la propria immagine femminile passando attraverso la relazione con un uomo.

Per quanto riguarda la prima, per "attrazione" io vorrei si considerasse quella sentimentale in senso ampio e non solo fisica. Intendo dire proprio quella che fa innamorare, che fa venire le farfalle nello stomaco. Quella per cui piace tutto quello che fa parte dell'altra persona, la voce, i gesti, gli atteggiamenti oltre che la prestanza fisica, l'aspetto, l'immagine. Il classico "non posso stare senza di lui (o lei)".
Ecco, io mi chiedo come sia umanamente possibile che tutto ciò si possa eludere, scacciare, non rilevare, reprimere e soffocare magari per decenni per di più sposandosi e avendo dei figli, come le due persone che ho conosciuto.
Inoltre, a mio parere, una persona che abbia questi sentimenti dimostra chiaramente che la propria identità psichica sia quella vera e che sia scollegata da quella fisica, per cui non credo neanche si debba parlare di "omosessualità latente", quanto di eterosessualità. Intendo dire che se questa persona ha un'identità psichica femminile e siccome i sentimenti partono dal cervello, se è attratta sentimentalmente da uomini si tratta chiaramente di eterosessualità.
Al giorno d'oggi è molto difficile essere una donna. Specialmente se sei un uomo.

Rispondi