BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E...

Moderatori: AnimaSalva, Valentina, Lorett@, vernica71, Melissa_chan, virgolette, Alyssa, Irene, CristinaV, Roby

Avatar utente
Ephimera
Lady
Lady
Messaggi: 644
jedwabna poszewka na poduszkę 40x40
Iscritto il: domenica 26 ottobre 2014, 1:01
Località: Liguria
Età: 68

Re: BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E...

Messaggio da Ephimera »

Mi viene difficile credere che con il tuo lungo passato CD e le tue molteplici esperienze (Outdoor) tu non abbia una risposta alla domanda.

Dai, di solito sei molto prolisso ed esaustivo negli argomenti, specie quelli da te lanciati.

Eliana.

Avatar utente
Viviana Desy
Gurl
Gurl
Messaggi: 251
Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2017, 12:21
Località: Roma
Età: 51
Contatta:

Re: BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E...

Messaggio da Viviana Desy »

C'è stato un periodo in cui ho sofferto molto il non essere donna e il dolore è stato molto grande, tra i vari pensieri c'è stato anche quello della pillola magica "per essere uomini tranquilli". In bassa percentuale però rispetto quella per essere totalmente donna, i miei pensieri non erano molto positivi e a volte molto "tragici"...
Oggi non la prenderei.... prenderei sempre quella per essere donna, o tuttalpiù quella per tornare indietro nel tempo, per fare le cose non fatte e non dette...

Avatar utente
Katymakeup
Lady
Lady
Messaggi: 852
Iscritto il: giovedì 22 dicembre 2016, 18:29
Località: lodi provncia
Età: 33

Re: BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E...

Messaggio da Katymakeup »

Cristina Visconti ha scritto: domenica 21 febbraio 2021, 22:50 Sarebbe bello esistesse una pillola per aprire la mente di chi ci circonda. Così non ci sarebbe mai bisogno di quella proposta da Monica.
Riguardo a me, anche se in passato ci avevo pensato più volte di prenderla, ora non lo farei di certo

Inviato dal mio AGS2-L09 utilizzando Tapatalk
Lo stavo pensando pure io e mi hai preceduta.
I miei momenti di crisi li ho avuti pure io....
Momenti in cui mi chiedevo cosa stavo facendo, perchè lo facevo, se era giusto farlo o se era il caso di smettere ed essere una persona normale.
Alla fine sono giunta a una conclusione che ciò che facciamo non dovrebbe fare niente di male a nessuno.
Io sento il mio lato femminile più vivo che mai e non ho intenzione di rinunciarvi.
Niente pillola.

Avatar utente
Deb
Gurl
Gurl
Messaggi: 234
Iscritto il: venerdì 14 febbraio 2020, 15:31
Località: Milano
Età: 51
Contatta:

Re: BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E...

Messaggio da Deb »

niente pillola grazie, Deborah fa parte di me

Avatar utente
maxima
Princess
Princess
Messaggi: 2422
Iscritto il: venerdì 24 ottobre 2014, 23:30
Località: genova
Età: 51
Contatta:

Re: BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E...

Messaggio da maxima »

mi allineo a Katy e alle altre amiche che rinunciano alla pillola magica. Anch'io mi sono chiesto più volte il perché di questa mia "particolarità"; certamente ho maledetto il giorno che ho imboccato questa strada (e ho pregato di poter non essere così come sono) quando ho visto vacillare il rapporto con mia moglie... però ritengo questa "cosa" un vero e proprio arricchimento del nostro modo di essere. Certo, ci complica un po' le cose, soprattutto se siamo costrette a nasconderci e non abbiamo la piena accettazione da parte delle nostre compagne, ma sono convinta che ci permette di conoscere meglio noi stess*
E se la persona che abbiamo accanto condividesse e non rifiutasse questo nostro modo di essere, la pillola, proprio, non servirebbe a niente!
Maxima, contenta di essere così e un poco triste per non riuscire a ritagliare alla sua parte femminile lo spazio che vorrebbe.

Avatar utente
Monica Poli
Queen
Queen
Messaggi: 5305
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 10:18
Località: NOVARA
Contatta:

Re: BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E...

Messaggio da Monica Poli »

Ephimera ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 1:45 Mi viene difficile credere che con il tuo lungo passato CD e le tue molteplici esperienze (Outdoor) tu non abbia una risposta alla domanda.
Dai, di solito sei molto prolisso ed esaustivo negli argomenti, specie quelli da te lanciati.
Eliana.
Mah, per quanto mi riguarda davvero io ho molti dubbi.
Se faccio un bilancio di tutta la mia vita trascorsa in compagnia di "questa cosa", non posso dire che questo sia assolutamente positivo. Non posso affermare di aver vissuto sempre benissimo, solo divertendomi e godendomi i "momenti magici". La realtà, purtroppo, dice il contrario.
Come tutti io mi ci sono trovato coinvolto mio malgrado, e come tutti non ho scelto di essere così. Va quindi da sé che ho dovuto accettare questa mia particolarità come un irrinunciabile bisogno, come una necessità alla quale non potevo sottrarmi e della quale sono sempre stato prigioniero.
E se si è prigionieri di una cosa non si può affermare che questa cosa che tiene prigionieri sia positiva. Ci si adatta, per vivere al meglio in una condizione di detenzione, perché pure questo è un istinto. Come avviene con la sindrome di Stoccolma, ho dovuto cercare e trovare i lati "buoni" che mi rendessero accettabile tutto ciò. Ho fatto di tutto per renderla positiva, per assegnarle proprietà taumaturgiche, per attribuirle pregi che non esistono, per considerarla una ricchezza, per viverla il più possibile con leggerezza, per darle un valore purché fosse.
Ma alla fine, pur non avendo avuto alternative, devo essere in grado di non mentire a me stesso e di guardare in faccia alla mia realtà - che non dubito sarà certamente diversa da chiunque altro - e affermare che si, forse io quella pillola la prenderei.
Al giorno d'oggi è molto difficile essere una donna. Specialmente se sei un uomo.

Avatar utente
Exys20den
Teen
Teen
Messaggi: 82
Iscritto il: mercoledì 20 gennaio 2021, 14:10
Località: Bergamo - Italy ;) ;)
Età: 50
Contatta:

Re: BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E...

Messaggio da Exys20den »

Di impulso mi viene di rispondere così:
Se esistesse una pillola magica in grado di inibile completamente e definitivamente la mia passione per i collant la prenderei subito, senza esitazione.
La mia passione ha indirizzato molte scelte della mia vita e questo non mi ha permesso di essere completamente libero.

Però, a rifletterci, mi dico:
Se sono così, una ragione c'è.
Ho seguito il mio istinto, ho soddisfatto i miei desideri. In fin dei conti mi è piaciuto e mi è andata bene così.
Exys 20 denari
Adoro indossare i collant! : Wink :

Avatar utente
Michela
Gurl
Gurl
Messaggi: 434
Iscritto il: lunedì 15 ottobre 2018, 21:02
Località: Rimini
Età: 50
Contatta:

Re: BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E...

Messaggio da Michela »

Ma alla fine, pur non avendo avuto alternative, devo essere in grado di non mentire a me stesso e di guardare in faccia alla mia realtà - che non dubito sarà certamente diversa da chiunque altro - e affermare che si, forse io quella pillola la prenderei.
Come ogni pillola avrebbe i suoi effetti collaterali e tra questi probabilmente vi sarebbero diverse sfumature della nostra personalità .
Nonostante i miei momenti bui del passato caratterizzati da alti e bassi questa famosa parte che ci contraddistingue personalmente mi ha donato una maggior sensibilità una capacità do guardare oltre i momenti dolorosi che comunque fanno parte dell’esperienza umana e come quelli di piacere sono imprescindibili per la nostra crescita.
Forse Monica ora con quella ipotetica pillola saremmo persone diverse con altre storie da raccontare, altre esperienze affettive vissute e avremmo costruito attorno a noi un mondo diverso forse più semplice ma non per questo più bello e gratificante ma magari solo più rassicurante in quanto in linea con i dettami della nostra società.
Michela

Avatar utente
Katymakeup
Lady
Lady
Messaggi: 852
Iscritto il: giovedì 22 dicembre 2016, 18:29
Località: lodi provncia
Età: 33

Re: BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E...

Messaggio da Katymakeup »

Sono d accordo anche con Monica.
Per chi ha questa particolarità diciamo di essere una crossdresser e sente un desiderio profondo tipo me di manifestare all' esterno ciò che si prova dentro non è un bel vivere.
Non so se possa considerarmi prigioniero. Forse è un termine brutto.
Però è una cosa dentro che non riesco a farne a meno, che è dentro di te una seconda personalità che vuole uscire.
Un bel giorno mi sono chiesta: ma cosa si proverà ad indossare un collant? E da lì mi si è aperto un mondo. O la tua rovina in base a come la si vuole vedere.
A volte mi chiedo perché non sono nata donna in modo da poter essere ciò che si vuole liberamente.

Avatar utente
Alyssa
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 1528
Iscritto il: lunedì 16 novembre 2015, 13:29
Località: Provincia di Torino
Età: 41
Contatta:

Re: BASTA UN POCO DI ZUCCHERO E...

Messaggio da Alyssa »

Exys20den ha scritto: lunedì 22 febbraio 2021, 19:35 La mia passione ha indirizzato molte scelte della mia vita e questo non mi ha permesso di essere completamente libero.
Qui si va sul filosofico!

Per come la vedo, o meglio, per come l'ho vissuta io fin ora, non avrebbe senso se scegliessi la pillola di Monica.
Semplicemente perché ho coscientemente scelto io, dopo un lunghissimo periodo in cui non ci avevo nemmeno più pensato, di esplorare ed andare più a fondo in questa parte di me, di addentrarmi nella tana del bianconiglio, anzi, rimpiango di non averlo fatto prima, di aver avuto "paura" di cosa sarebbe successo, di "cosa" sarei potuta diventare.

E invece non è successo proprio niente, non sono diventata un'altra persona, vivo la mia vita come chiunque altro su questo pianeta, forse anche con un pizzico di leggerezza in più.

Ma sai che noia se invece fossi stata appassionata di francobolli?(Mi scuso con i filatelici, si scherza eh?)
Immagine
Tanto assurdo e fugace è il nostro passaggio per questo mondo, che l’unica cosa che mi rasserena è la consapevolezza di essere stata autentica, di essere la persona più somigliante a me stessa che avrei potuto immaginare.
Immagine

Rispondi