Anita, trans discriminata per lo smalto rosa

Anita, trans discriminata per lo smalto rosa

Messaggioda Novella » venerdì 7 giugno 2019, 0:42

È stata derisa, offesa, discriminata e alla fine licenziata per il suo orientamento sessuale, ma ha combattuto la sua battaglia contro l'idiozia umana e la giustizia ha disposto che fosse risarcita.

Mi vengono i brividi se ci penso sopratutto mi fa star male perché in quei momenti di violenza era presente la mia amica del cuore, che per non perdere il lavoro non mi ha difesa.


Bitonto: Anita, trans discriminata sul lavoro. Esponetevi e denunciate
~ N o v e l l a ~
Avatar utente
Novella
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 232
Iscritto il: sabato 24 dicembre 2016, 22:37
Località: Bari, Puglia

Re: Anita, trans discriminata per lo smalto rosa

Messaggioda Serena Crossdresser » venerdì 7 giugno 2019, 15:32

Brutta storia, brutta gente, brutto finale.
La strada da fare e' tantissima ... Ancor di piu' se fatta su due tacchi a spillo.
Speriamo nel futuro non ci resta molto altro.
Serena


... L'ora miracolosa che almeno una volta tocca a ciascuno. Per questa eventualità vaga, che pareva farsi sempre più incerta col tempo, uomini fatti consumavano lassù la migliore parte della vita.

„Difficile è credere in una cosa quando si è soli, e non se ne può parlare con alcuno. Proprio in quel tempo Drogo si accorse come gli uomini, per quanto possano volersi bene, rimangano sempre lontani; che se uno soffre, il dolore è completamente suo, nessun altro può prenderne su di sé una minima parte; che se uno soffre, gli altri per questo non sentono male, anche se l'amore è grande, e questo provoca la solitudine della vita.“ —


cit. da " Il deserto dei Tartari " ( Dino Buzzati )
Avatar utente
Serena Crossdresser
Gurl
Gurl
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 365
Iscritto il: martedì 19 febbraio 2019, 15:44
Località: Ivrea

Re: Anita, trans discriminata per lo smalto rosa

Messaggioda Novella » venerdì 7 giugno 2019, 17:44

Sì, Serena, la strada è lunghissima.

Il msg di Anita però è positivo. La sua vicenda si è risolta prima ancora di andare in tribunale, nella fase di mediazione (presumo per l'aspetto civile, perché nell'aspetto penale la mediazione non credo sia già possibile e già prevista -c'era una proposta di legge in tal senso, ma non so come stanno le cose ora-).

Ho sottolineato l'aspetto psicologico per evidenziare il vero danno che non potrà mai essere risarcito. Vale per tutti, perché tutti siamo sensibili, specie in posizione subalterna. Ancor più per anime addolcite dalla femminilità innata ed intima.

Lo smalto rosa, deve essere stato "la goccia che fa traboccare il vaso", nella mente dei trogloditi che la cacciarono un brutto dì a spintoni fino all'auto, urlandole che quella stava diventando "la sala dei ricchioni". Questo il resoconto del traumatico allontanamento dal posto di lavoro, letto nei giorni scorsi.

Ancor più assurdo perché verso una ragazza T* che ha fatto correttamente una dichiarazione, iniziato un percorso senza fare stranezze o scorrettezze, semplicemente sperando di continuare a fare un lavoro manuale, per giunta non a contatto col pubblico!

Sembra che oltre alla solidarietà ideale stiano arrivando anche delle offerte di lavoro e di aiuto, se ho capito bene i vari articoli che trattano la vicenda. E cmq i soggetti sono stati redarguiti.

Speriamo e lottiamo : Wink :
~ N o v e l l a ~
Avatar utente
Novella
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 232
Iscritto il: sabato 24 dicembre 2016, 22:37
Località: Bari, Puglia

Re: Anita, trans discriminata per lo smalto rosa

Messaggioda Serena Crossdresser » sabato 8 giugno 2019, 0:41

: Queen : Si ma che fatica !
E del dopo si sa qualcosa ?
Non credo che una sentenza ancorche' favorevole sia ... La bacchetta magica che ti risolve tutti i problemi cara la mia simpatica e dolce Novella ...
Serena


... L'ora miracolosa che almeno una volta tocca a ciascuno. Per questa eventualità vaga, che pareva farsi sempre più incerta col tempo, uomini fatti consumavano lassù la migliore parte della vita.

„Difficile è credere in una cosa quando si è soli, e non se ne può parlare con alcuno. Proprio in quel tempo Drogo si accorse come gli uomini, per quanto possano volersi bene, rimangano sempre lontani; che se uno soffre, il dolore è completamente suo, nessun altro può prenderne su di sé una minima parte; che se uno soffre, gli altri per questo non sentono male, anche se l'amore è grande, e questo provoca la solitudine della vita.“ —


cit. da " Il deserto dei Tartari " ( Dino Buzzati )
Avatar utente
Serena Crossdresser
Gurl
Gurl
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 365
Iscritto il: martedì 19 febbraio 2019, 15:44
Località: Ivrea

Re: Anita, trans discriminata per lo smalto rosa

Messaggioda Michela » sabato 8 giugno 2019, 13:36

Purtroppo care Serena e Novella la storia della discriminazione di Anita è una delle tante che quotidianamente investe la nostra società.
Discriminare una persona per lo smalto potrebbe anche fare sorridere ma purtroppo chi discrimina un’altra persona vuoi per la razza di appartenenza vuoi per l’orientamento sessuale o per il credo religioso solitamente è una persona allo stato primitivo.... e con questo non vorrei offendere i nostri antenati.
Credo che per dare vita alle intolleranze di qualsiasi tipo ci voglia un miscuglio di profonda stupidità.ignoranza e cattiveria e di questo purtroppo tante persone sono capaci.
Direi a questo punto di essere fiduciosi nelle nuove generazioni ma considerati i sempre più frequenti episodi di bullismo tra i giovanissimi in risalto sui social o sui media forse la strada è ancora in salita.
Avatar utente
Michela
Teen
Teen
 
Messaggi: 96
Iscritto il: lunedì 15 ottobre 2018, 21:02
Località: Rimini

Re: Anita, trans discriminata per lo smalto rosa

Messaggioda Serena Crossdresser » martedì 11 giugno 2019, 23:16

Armiamoci di civica pazienza e di resiliente orgoglio.
Siamo esseri umani come gli altri e tanto al mondo dovra' bastare ...
Serena


... L'ora miracolosa che almeno una volta tocca a ciascuno. Per questa eventualità vaga, che pareva farsi sempre più incerta col tempo, uomini fatti consumavano lassù la migliore parte della vita.

„Difficile è credere in una cosa quando si è soli, e non se ne può parlare con alcuno. Proprio in quel tempo Drogo si accorse come gli uomini, per quanto possano volersi bene, rimangano sempre lontani; che se uno soffre, il dolore è completamente suo, nessun altro può prenderne su di sé una minima parte; che se uno soffre, gli altri per questo non sentono male, anche se l'amore è grande, e questo provoca la solitudine della vita.“ —


cit. da " Il deserto dei Tartari " ( Dino Buzzati )
Avatar utente
Serena Crossdresser
Gurl
Gurl
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 365
Iscritto il: martedì 19 febbraio 2019, 15:44
Località: Ivrea



Torna a X-Dress NEWS




Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010