Trans in cattedra? Ma qualcuno non vuole....

Re: Trans in cattedra? Ma qualcuno non vuole....

Messaggioda angelaingrid » sabato 17 ottobre 2015, 15:04

Martina To ha scritto:Non riesco a capire come si possa fare un salto in avanti sulla scala dell'evoluzione civile a piccoli passi. Proprio non ci arrivo.

Ma non è nemmeno con le imposizioni che ci si riesce. Si corre il rischio di ottenere l'effetto contrario, oltre che dimostrare di non conoscere l'animo umano e le evoluzioni del pensiero comune. Pensate forse che dopo la Rivoluzione Francese le cose si siano sistemate dopo un mese? E... no, non si è passati dalla monarchia alla repubblica in pochi giorni, né da Claudio Villa agli Stones.
Pensate al razzismo: M. L. King aveva espresso il suo sogno più di 50 anni fa e, nonostante la stragrande maggioranza delle persone abbia riconosciuto le sacrosante istanze civili delle minoranze etniche (cosa insegnatami dalle suore alle elementari, altro che retrograde), c'è sempre qualche rigurgito razzista.
Non solo, ma c'è pure un razzismo di ritorno causato proprio da imposizioni dall'alto, e mi riferisco al fenomeno dell'immigrazione. La cosa sta avvenendo pure nella mia città, da sempre considerata immune a rigurgiti razzisti, visto che fu proprio popolata dagli immigrati di tutte le etnie e religioni, secoli fa, e che detiene il singolare record di non avere MAI avuto un ghetto ebraico.

Questa cosa è sottolineata anche dalla stampa locale, la quale, oltre ad esternare perplessità per la dichiarazione del vice sindaco (casomai può essere anacronistico il pensiero che la famiglia tradizionale debba essere l'unico tipo di famiglia concepibile, non l'idea di famiglia tradizionale stessa) e maggior perplessità nei confronti del capo della comunità africana, il quale chiede l'abolizione del crocifisso e la soppressione del presepe a Natale ma non vuole trans, ricorda che quando ci sono di mezzo i bambini si corre il rischio di combinare disastri, sia pure con le migliori intenzioni.
Angela Ingrid non è così. È che la disegnano così.
Avatar utente
angelaingrid
Princess
Princess
 
Messaggi: 3690
Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2014, 15:29
Località: Livorno

Re: Trans in cattedra? Ma qualcuno non vuole....

Messaggioda crossconsuelo » sabato 17 ottobre 2015, 18:13

angelaingrid ha scritto:
Martina To ha scritto:Non riesco a capire come si possa fare un salto in avanti sulla scala dell'evoluzione civile a piccoli passi. Proprio non ci arrivo.

Ma non è nemmeno con le imposizioni che ci si riesce. Si corre il rischio di ottenere l'effetto contrario, oltre che dimostrare di non conoscere l'animo umano e le evoluzioni del pensiero comune. Pensate forse che dopo la Rivoluzione Francese le cose si siano sistemate dopo un mese? E... no, non si è passati dalla monarchia alla repubblica in pochi giorni, né da Claudio Villa agli Stones.
Pensate al razzismo: M. L. King aveva espresso il suo sogno più di 50 anni fa e, nonostante la stragrande maggioranza delle persone abbia riconosciuto le sacrosante istanze civili delle minoranze etniche (cosa insegnatami dalle suore alle elementari, altro che retrograde), c'è sempre qualche rigurgito razzista.
Non solo, ma c'è pure un razzismo di ritorno causato proprio da imposizioni dall'alto, e mi riferisco al fenomeno dell'immigrazione. La cosa sta avvenendo pure nella mia città, da sempre considerata immune a rigurgiti razzisti, visto che fu proprio popolata dagli immigrati di tutte le etnie e religioni, secoli fa, e che detiene il singolare record di non avere MAI avuto un ghetto ebraico.

Questa cosa è sottolineata anche dalla stampa locale, la quale, oltre ad esternare perplessità per la dichiarazione del vice sindaco (casomai può essere anacronistico il pensiero che la famiglia tradizionale debba essere l'unico tipo di famiglia concepibile, non l'idea di famiglia tradizionale stessa) e maggior perplessità nei confronti del capo della comunità africana, il quale chiede l'abolizione del crocifisso e la soppressione del presepe a Natale ma non vuole trans, ricorda che quando ci sono di mezzo i bambini si corre il rischio di combinare disastri, sia pure con le migliori intenzioni.


E' vero quello che tu dici: ma è altrettanto vero che se noi potessimo uscire liberamente en femme non imporremmo a nessuno, se non lo desiderano di indossare gonna e stivali
Consuelo Manero de Mèrida
Princesa de la Extremadura
Quítame el pan si quieres
quítame el aire, pero
no me quites tu risa.
2254
https://www.youtube.com/channel/UCKyJVr ... DFORUYsHNw
Avatar utente
crossconsuelo
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1081
Iscritto il: martedì 10 marzo 2015, 18:59
Località: Padova

Re: Trans in cattedra? Ma qualcuno non vuole....

Messaggioda Martina To » sabato 17 ottobre 2015, 19:29

angelaingrid ha scritto:
Martina To ha scritto:Non riesco a capire come si possa fare un salto in avanti sulla scala dell'evoluzione civile a piccoli passi. Proprio non ci arrivo.

Ma non è nemmeno con le imposizioni che ci si riesce. Si corre il rischio di ottenere l'effetto contrario, oltre che dimostrare di non conoscere l'animo umano e le evoluzioni del pensiero comune. Pensate forse che dopo la Rivoluzione Francese le cose si siano sistemate dopo un mese? E... no, non si è passati dalla monarchia alla repubblica in pochi giorni, né da Claudio Villa agli Stones.
Pensate al razzismo: M. L. King aveva espresso il suo sogno più di 50 anni fa e, nonostante la stragrande maggioranza delle persone abbia riconosciuto le sacrosante istanze civili delle minoranze etniche (cosa insegnatami dalle suore alle elementari, altro che retrograde), c'è sempre qualche rigurgito razzista.


Ho riletto l'articolo, casomai non lo avessi compreso bene, e non si parla di imposizione ma piuttosto di "corsi di formazione sugli stereotipi di genere ed identità sessuale" volti a prevenire il "bullismo omofobico", cioè formazione ed informazione, giusto per far capire che il diavolo (a volte) non è così brutto come lo si dipinge; io ho capito essere quello l'encomiabile intento. Ognuno poi ovviamente è libero di fare come vuole e di lasciare fare agli altri come vogliono nel rispetto reciproco.
Per quanto riguarda l'evoluzione del pensiero umano mi trovi perfettamente d'accordo, non bastano i decenni e temo nemmeno i secoli di storia ad insegnarci qualcosa, proprio a questo riguardo facevo l'esempio scherzoso ma a mio parere pertinente di Villa e degli Stones. Due realtà praticamente contemporanee ma profondamente diverse con ammiratori da entrambe le parti, solo che il primo arrivava da una lenta evoluzione, mentre per i secondi in un giorno di aprile del 1964 il mondo della musica dovette fare i conti con un genere che infranse per sempre le regole della musica (D'accordo, il jazz, il blues ed Elvis prima), fatto sta che hanno scioccato, irritato e spazzato via tanta polvere, il giorno prima non c'erano e quello dopo eccoli lì, naturalmente i detrattori continuano ad esserci ancora oggi e ci mancherebbe.
Penso quindi che se si dovesse aspettare che tutti quanti comprendano, campa cavallo... Credo che, ma lo credo io, che per infrangere certi tabù occorra la batosta secca in testa, quella che poi ti lascia stordito e senza fiato, intendo una bastonata di libertà di pensiero naturalmente. Credo che ciò sia un dovere per una società moderna, legalizzare le libertà, che siano di opinione, di espressione, di religione, di sessualità. : Love :
Avatar utente
Martina To
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 174
Iscritto il: domenica 23 agosto 2015, 22:05
Località: Torino

Re: Trans in cattedra? Ma qualcuno non vuole....

Messaggioda angelaingrid » domenica 18 ottobre 2015, 0:33

Beh, se è per questo i Beatles sono arrivati prima... la vera rivoluzione l'hanno fatta loro.
E gli Stones hanno esordito proprio con un pezzo di Lennon-McCartney. : Wink :
Angela Ingrid non è così. È che la disegnano così.
Avatar utente
angelaingrid
Princess
Princess
 
Messaggi: 3690
Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2014, 15:29
Località: Livorno

Re: Trans in cattedra? Ma qualcuno non vuole....

Messaggioda Martina To » domenica 18 ottobre 2015, 1:20

angelaingrid ha scritto:Beh, se è per questo i Beatles sono arrivati prima... la vera rivoluzione l'hanno fatta loro.
E gli Stones hanno esordito proprio con un pezzo di Lennon-McCartney. : Wink :

Si ma ho un problema di compatibilità con i Beatles. Non ce la faccio...

Inviato dal mio GT-S7390 utilizzando Tapatalk
[font=cursive]Martina[/font]
"Passiamo metà della nostra vita a reprimere impulsi. L'altra metà a convincerci che non li abbiamo repressi"
Michelangelo
Avatar utente
Martina To
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 174
Iscritto il: domenica 23 agosto 2015, 22:05
Località: Torino

Re: Trans in cattedra? Ma qualcuno non vuole....

Messaggioda Mari-dany » lunedì 19 ottobre 2015, 12:47

angelaingrid ha scritto:Beh, se è per questo i Beatles sono arrivati prima... la vera rivoluzione l'hanno fatta loro.
E gli Stones hanno esordito proprio con un pezzo di Lennon-McCartney. : Wink :

intendi "I wanna be your man" ?
Beh ma non è stato che uno dei tanti pezzi
non è che abbiano iniziato con questo
ma comunque hai ragionissima
dopo i Beatles nulla è stato più come prima !
Avatar utente
Mari-dany
Princess
Princess
 
Messaggi: 1342
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 21:20
Località: Torino

Re: Trans in cattedra? Ma qualcuno non vuole....

Messaggioda Franci » giovedì 22 ottobre 2015, 9:23

EVVIVA LA CONFUSONE!!!! Non so che altro dire e aggiungere.
siate quello che sentite di essere dentro, tirate fuori la vostra parte femminile aiuterà anche la vostra parte maschile.

Immagine
Avatar utente
Franci
Moderatrice
Moderatrice
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 2098
Iscritto il: giovedì 4 settembre 2014, 16:58
Località: Salerno

Re: Trans in cattedra? Ma qualcuno non vuole....

Messaggioda Sery » giovedì 22 ottobre 2015, 11:35

Mari-dany ha scritto:
angelaingrid ha scritto:Beh, se è per questo i Beatles sono arrivati prima... la vera rivoluzione l'hanno fatta loro.
E gli Stones hanno esordito proprio con un pezzo di Lennon-McCartney. : Wink :

intendi "I wanna be your man" ?
Beh ma non è stato che uno dei tanti pezzi
non è che abbiano iniziato con questo
ma comunque hai ragionissima
dopo i Beatles nulla è stato più come prima !

tra parentesi io suono in un gruppo tributo beatles : Razz :
Sery
Avatar utente
Sery
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1721
Iscritto il: mercoledì 22 ottobre 2014, 20:26
Località: Venezia

Re: Trans in cattedra? Ma qualcuno non vuole....

Messaggioda Mari-dany » giovedì 22 ottobre 2015, 20:22

Sery ha scritto:tra parentesi io suono in un gruppo tributo beatles : Razz :

ma davvero?
ti vedo bene come Paul da giovane
Avatar utente
Mari-dany
Princess
Princess
 
Messaggi: 1342
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 21:20
Località: Torino

Re: Trans in cattedra? Ma qualcuno non vuole....

Messaggioda Sery » giovedì 22 ottobre 2015, 23:32

In effetti faccio proprio la sua parte
Sery
Avatar utente
Sery
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1721
Iscritto il: mercoledì 22 ottobre 2014, 20:26
Località: Venezia

PrecedenteProssimo


Torna a X-Dress NEWS




Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010