Eccitazione-contraddizione-ricerca di equilibrio

Re: Eccitazione-contraddizione-ricerca di equilibrio

Messaggioda Dany66 » giovedì 10 ottobre 2019, 1:25

LauraB ha scritto:
Dany66 ha scritto:Mi ricordo che un giorno mi dissi:quando ti vestirai da donna senza erezione,sei fritta


questo è un passaggio importante.. io ricordo che "spingevo" alla fine per eccitarmi, e non capivo. In queste situazioni fluttui tra domande infinite e paure. Non capisci, non accetti... e sei fritta sul serio

Posso solo mandarti un bacio grande come una casa.Hai capito perfettamente la mia situazione e quanti pensieri mi travolgono anzi mi travolgevano.Col passare del tempo,la famiglia i figli e tutto quello che hai creato prende il sopravento nella tua vita, facendo in modo che la femminilità rimanga in fondo a te stesa uscendo ahimè,solo nelle volte che Dany si guarda allo specchio.Ma per me ,visto gli ....anta suonati è già tanto : Love : : Love : : Love : .
Avatar utente
Dany66
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 169
Iscritto il: domenica 3 marzo 2019, 1:17
Località: Biella

Re: Eccitazione-contraddizione-ricerca di equilibrio

Messaggioda Celeste » sabato 12 ottobre 2019, 9:45

Frida ha scritto:Mentre il nostro eccitamento sessuale diminuisce nel tempo, il nostro desiderio di travestimento continua anzi s'intensifica. Se per ipotesi assumessimo estrogeni, la nostra libido tenderebbe a diminuire, tuttavia non avrebbe alcun effetto sul desiderio di travestimento. Nel tempo certi stimoli sessualmente eccitanti lascierebbero il posto a gratificazione e benessere. I legami emotivi intensi verso l'oggetto del desiderio continuano anche dopo che l'intensa attrazione sessuale diminiusce o scompare del tutto.

Non sono convinta che sia solo una questione routinaria o legata all'età ma una questione connessa al desiderio.

Il desiderio a mio avviso offre una chiave di lettura centrale per risolvere quella contraddizione di cui parla Celeste; mentre per il travestito la fantasia ha una funzione di sostegno del desiderio, per una donna transgender il corpo acquisisce tutta l'importanza a sostegno del desiderio.

Io mi sento vicina a vari modi di vivere la "femminilità". Se mi metto in una prospettiva fallica allora mi eccito-mi scarico-e addirittura allontano i vestiti femminili... se invece accolgo in me una prospettiva da "donna" allora potrei anche arrivare a sfogarmi dicendo che i vestiti da donna sono adatti a me, in quanto mostrano al mondo chi sono veramente, nella mia sincerità più semplice. Senonchè nella mia follia pretendo anche di scegliere io l'una o l'altra prospettiva (o gestalt che richiede coerenza) come mi gira. A livello di libido però per quanto ci possano essere delle variazioni, ho sempre la sensazione che ci sia come un fuoco... solo che se mi metto nella prospettiva da "donna" la cosa è come rarefatta e onnipresente, a tal punto che potrei pure negarla (e per alcuni mesi lo ho fatto) in quanto indistinguibile dallo sfondo (si percepiscono solo le differenze e in quei mesi tutta la mia rappresentazione del mondo era condizionata dal mio pormi come "donna").


Annalisa Angelica Blunotte detta "Celeste" : Love :
Avatar utente
Celeste
Lady
Lady
 
Messaggi: 570
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 23:25
Località: Triveneto

Re: Eccitazione-contraddizione-ricerca di equilibrio

Messaggioda Frida » sabato 12 ottobre 2019, 12:08

Celeste ha scritto:
Frida ha scritto:Mentre il nostro eccitamento sessuale diminuisce nel tempo, il nostro desiderio di travestimento continua anzi s'intensifica. Se per ipotesi assumessimo estrogeni, la nostra libido tenderebbe a diminuire, tuttavia non avrebbe alcun effetto sul desiderio di travestimento. Nel tempo certi stimoli sessualmente eccitanti lascierebbero il posto a gratificazione e benessere. I legami emotivi intensi verso l'oggetto del desiderio continuano anche dopo che l'intensa attrazione sessuale diminiusce o scompare del tutto.

Non sono convinta che sia solo una questione routinaria o legata all'età ma una questione connessa al desiderio.

Il desiderio a mio avviso offre una chiave di lettura centrale per risolvere quella contraddizione di cui parla Celeste; mentre per il travestito la fantasia ha una funzione di sostegno del desiderio, per una donna transgender il corpo acquisisce tutta l'importanza a sostegno del desiderio.

Io mi sento vicina a vari modi di vivere la "femminilità". Se mi metto in una prospettiva fallica allora mi eccito-mi scarico-e addirittura allontano i vestiti femminili... se invece accolgo in me una prospettiva da "donna" allora potrei anche arrivare a sfogarmi dicendo che i vestiti da donna sono adatti a me, in quanto mostrano al mondo chi sono veramente, nella mia sincerità più semplice. Senonchè nella mia follia pretendo anche di scegliere io l'una o l'altra prospettiva (o gestalt che richiede coerenza) come mi gira. A livello di libido però per quanto ci possano essere delle variazioni, ho sempre la sensazione che ci sia come un fuoco... solo che se mi metto nella prospettiva da "donna" la cosa è come rarefatta e onnipresente, a tal punto che potrei pure negarla (e per alcuni mesi lo ho fatto) in quanto indistinguibile dallo sfondo (si percepiscono solo le differenze e in quei mesi tutta la mia rappresentazione del mondo era condizionata dal mio pormi come "donna").


La risposta di Chicca è a mio avviso la più esaudiente, nella sua semplicità ci ricorda l'importanza del godimento.


Ti rispondo brevemente e mi scuso se vado giù col machete; poi ci ritorniamo su.

Quella che tu chiami "prospettiva fallica" e "prospettiva da donna" non sono in contrapposizione, o l'una o l'altra;
Mentre per il maschio "normale" la forma femminile, anche se è idealizzata, resta l'oggetto erotico, per te come per altri resta idealizzata. il che va bene, ma la domanda è se questa cosa te la godi o no?
"Una voce chiama da Seir in Edom: sentinella quanto durerà ancora la notte? E la sentinella risponde: verrà il mattino ma è ancora notte; se volete domandare ritornate un' altra volta"
Avatar utente
Frida
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1922
Iscritto il: giovedì 12 novembre 2015, 1:46
Località: Milano

Re: Eccitazione-contraddizione-ricerca di equilibrio

Messaggioda Celeste » sabato 12 ottobre 2019, 12:55

Frida ha scritto:Quella che tu chiami "prospettiva fallica" e "prospettiva da donna" non sono in contrapposizione, o l'una o l'altra;
Mentre per il maschio "normale" la forma femminile, anche se è idealizzata, resta l'oggetto erotico, per te come per altri resta idealizzata. il che va bene, ma la domanda è se questa cosa te la godi o no?

A domanda io rispondo, non ho paura del Machete : Love : (e poi Danny Trejo mi fa morir dal ridere!). Se mi metto nella prospettiva della "donna" ho come desiderio di avere qualcuno che partecipi. Questa partecipazione può avvenire semplicemente essendo chiamata come una donna e accettata in sembianze femminili, oppure può essere un rapporto confidenziale, oppure ancora vorrei essere desiderata. Se occulto a me stessa la prospettiva fallica io tendo ad avere un desiderio fisico più ricettivo, in questo modo potrei godere sul piano fisico. Però nel mio caso ho avuto troppe soddisfazioni falliche per potervi rinunciare, visto che siamo nella sezione sessualità posso dire che per me fare l'amore e raggiungere l'orgasmo simultaneamente con la donna è il godimento più completo che potrei avere... quel godimento che anche dopo essermi scaricata mi ha fatto stare realmente bene giornate intere.


Annalisa Angelica Blunotte detta "Celeste" : Love :
Avatar utente
Celeste
Lady
Lady
 
Messaggi: 570
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 23:25
Località: Triveneto

Re: Eccitazione-contraddizione-ricerca di equilibrio

Messaggioda Sabrinasexy69 » domenica 13 ottobre 2019, 16:49

Frida ha scritto:
Sabrina esci da questo corpo!!!
.. dopo aver letto il tuo post, ho pensato che Monica Poli si fosse impossessata della tua mente : Chessygrin :

Il punto ingarbulgliato è questo: Le persone T* ci insegnano che vestirsi da donna non provoca alcun brivido erettivo anzi ci raccontano sempre più spesso le caratteristiche di una transizione più di tipo ftf che mtf; dunque come è possibile che tu non essendo una donna transgender stia diventando immune all'eccitazione ogni volta che ti vesti da donna?



Rispondo con colpevole ritardo. Beh, io e Monica abbiamo esperienze e un desiderio di CD molto in sintonia. Come conferma lei stessa nel suo post.

Penso molto semplicemente che sono passata ad una Fase differente. L’eccitazione (fisica) non è più importante quando mi vesto. L’eccitazione mentale prende il soppravvento.
Vale ancora per me, come vale per Monica a quanto pare, che dopo un orgasmo non ho voglia di vestirmi. Mi è capitato di farlo, magari perché il giorno prima di un appuntamento organizzato da tempo ero con la mia compagna, e ho dovuto fare uno sforzo extra... mi pesava. Poi mi sono rilassata comunque ma la voglia inizialmente non c’era.
Non credo sia diminuzione di libido, perché con la mia attuale compagna semmai sto vivendo una seconda giovinezza... ma per motivi logistici non ci vediamo sempre e la libido è molto alta.
Penso sia molto semplicemente aver trovato il mio modo in equilibrio di vivere il CD divertendomi, liberando una parte di me che mi piace, vivendo qualche ora con il mio secondo io... riprendo una frase di ephimera:”andando a sciacquarmi la mente...”.

La soddisfazione di queste serate è estremamente alta. Mi appaga. Per un po’ non sento il desiderio di rifarlo , quindi è un ciclo molto simile anche se non prevede l’eccitazione fisica... ma sto imparando che non serve per forza attendere il desiderio irresistibile e cerco ultimamente compatibilmente con gli impegni della vita di organizzare delle occasioni pianificate sapendo che magari non sentirò il giorno prima quell’irresistibile necessità ma forse mi godrò l’uscita anche di più, con più consapevolezza.
Sabri
You don't know how hard it is being a woman, looking the way I do!
5821
Avatar utente
Sabrinasexy69
Gurl
Gurl
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 269
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2016, 16:55
Località: Milano

Re: Eccitazione-contraddizione-ricerca di equilibrio

Messaggioda Monica Poli » lunedì 14 ottobre 2019, 13:38

Sabrinasexy69 ha scritto:
Vale ancora per me, come vale per Monica a quanto pare, che dopo un orgasmo non ho voglia di vestirmi. Mi è capitato di farlo, magari perché il giorno prima di un appuntamento organizzato da tempo ero con la mia compagna, e ho dovuto fare uno sforzo extra... mi pesava. Poi mi sono rilassata comunque ma la voglia inizialmente non c’era.


Come ho scritto, per me è esattamente così, e ho letto anche di molte altre persone cui capita la stessa cosa, e chissà quante altre lo potrebbero via via confermare.
È la dimostrazione che, almeno per una parte non trascurabile di noi, il crossdressing è strettamente connesso alla sfera sessuale.
Al giorno d'oggi è molto difficile essere una donna. Specialmente se sei un uomo.
Avatar utente
Monica Poli
Queen
Queen
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 5121
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 10:18
Località: NOVARA

Re: Eccitazione-contraddizione-ricerca di equilibrio

Messaggioda Federica » lunedì 14 ottobre 2019, 18:32

Io sono passata per varie fasi nella mia vita di CD.
All'inizio è fino ad una decina di anni fa, anche a me passava la voglia di stare en femme, anzi provavo quasi una vergogna interiore.
Adesso, sarà l'età, sarà qualcos'altro che non so spiegare, questo rifiuto di stare en femme dura circa 5 secondi, mi sistemo il trucco e via.

Inviato dal mio ASUS_Z01KS utilizzando Tapatalk
[Federica
Avatar utente
Federica
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 591
Iscritto il: martedì 4 ottobre 2016, 22:47
Località: Verona

Precedente


Torna a Sessualità




Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010