Come faccio a sapere se sono etero o gay

Re: Come faccio a sapere se sono etero o gay

Messaggioda Celeste » sabato 27 ottobre 2018, 8:53

Comunque Claudia se fossi in te proverei ma in modo abbastanza soft, perché il desiderio vero e proprio in una situazione reale è anche carino farlo salire e gustarlo prima di fare il passo più lungo della gamba. Se una persona non ha mai vissuto un rapporto omosessuale forse è ancora più bello rispettare i propri tempi, soprattutto nel momento stesso in cui ci si concede di essere più femminili (ma non è nemmeno il termine giusto, forse "femminile" è solo una scusa, perché un uomo può benissimo vivere una sensualità più delicata anche senza sentirsi donna). Io personalmente nel rapporto con la donna non ho mai sentito un senso di pericolo, ma se volessi esplorare un rapporto con un uomo, lasciandomi andare a tutta la mia dolcezza, credo che proprio mi sentirei come un fiore sciupabile facilmente. Penso che un primo passo potrebbe essere l'affetto, le parole carine o le effusioni, prima di qualsiasi altra cosa. Tanto poi se viene voglia di altro lo sentirai di sicuro senza pensarci tanto. Sono mie impressioni naturalmente.
"Without loving-kindness for ourselves, it is difficult, if not impossible, to genuinely feel it for Others." (Pema Chödrön)
"Siccome c'è sempre nuova creazione nell'universo, anche le tue reazioni mentali e psicologiche a essa sono soggette a un continuo cambiamento." (Anandamayi Ma)
"Niente o Nulla: come lo zucchero che si scioglie in acqua, l' "io" non se n'è andato, ma è stato assorbito, si è dissolto." (K.E. Helminski)
"È nell'intuizione che si realizza la consapevolezza della Beatitudine" (Yogananda)
Avatar utente
Celeste
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 200
Iscritto il: venerdì 18 maggio 2018, 23:25
Località: Triveneto

Re: Come faccio a sapere se sono etero o gay

Messaggioda Dani Desdemon » lunedì 5 novembre 2018, 12:20

Frida ha scritto:
claudia1981 ha scritto:Coi ragazzi invece pur facendo amicizia facilmente, ridendo e scherzando non faccio mai niente eppure quando sono vestita da donna, truccata e tutto ho desideri, curiosità di provare a vedere, a fare qualcosa con loro.. Ma ho paura e mi vergogno, se mi si chiede di fare qualcosa rifiuto sempre e non so perché. Sono anormale?


Provo a dare una risposta, con uno dei miei soliti spiegoni, a tutte le persone che si trovano in questa tua stessa condizione.

Perchè ci sono alcune persone che desiderano avere rapporti con altre persone dello stesso sesso solo quando si travestono da donna?

Se le persone si sentono prive di una qualità che è presente in loro, ma a livello inconscio, sono attratte da persone che mostrano proprio questa qualità, a mio modo di vedere, hanno imparato a feticizzare certi "bisogni". Il feticismo è abitualemente descritto in termini eterosessuali quindi è assai probabile che molti casi di presunta omosessualità si potrebbero interpretare come casi di "feticismo fallico". Un uomo che si veste da donna sente inconsciamente vacillare la propria virilità e cerca di compensare questo sentimento rivolgendo lo sguardo verso un maschio "forte" ad esempio. Inoltre cerca la conferma che "il trucco" della propria femminilità sia credibile. Ma tutto questo non c'entra molto con l'omosessualità ma con la fantasia, infatti al momento del dunque, la coscienza "si sveglia" e si fa marcia indietro. Nel caso in cui si va oltre per "testare", le cose non sono tanto diverse. Le persone che arrivano al dunque solo se sono travestiti da donna hanno imparato a vivere in due realtà parallele: in una oggettiva, sono uomini e in un altra fantastica, sono "donne (falliche)". Questo non c'entra nulla con l'omosessualità ma con il "feticismo omosessuale".

Due uomini, in "abiti civili", che si tengono per mano, che si baciano per strada sono omosessuali; se a te ed altri questo non è mai capitato e non capiterà mai, non serve scomodare questioni sull'orientamento sessuale. Inoltre l'orientamento sessuale è immutabile per tutte le persone; non cambia mai, non si può influenzare in alcun modo. Non ci sono stati di latenza e percentuali di orientamento.

Se capitasse di fare certe "cose" solo se si è travestiti da donne, a mio avviso, la questione riguarderebbe il "feticismo fallico" e non l'orientamento sessuale.


Bravissima Frida. Questa è la “cruda” realtà. E punterei l’attenzione proprio sul fatto della “vita parallela”, una al maschile e l’altra al femminile a meno che non si tratti di persone che a un certo punto della loro esistenza sentano fortemente il bisogno di cambiare sesso, in quel caso la loro scelta è definitiva. Molti scoprono questa loro natura in tarda età, altri lo sanno sin da subito, altri invece come ha spiegato Frida vivono semplicemente il loro lato feticistico a metà di due mondi. Personalmente, nonostante mi sia sempre sentita bisessuale, se dovessi scegliere una persona con cui trascorrere il resto della mia vita credo proprio che sarebbe un uomo gay. Ma, ripeto, è una scelta del tutto mia e non fa testo.
Vorrei tranquillizzare invece Claudia dicendole che, nonostante sia decisamente molto più giovane di me, io sono esattamente (e lo sottolineo: esattamente) nella sua situazione. Non ti vergognare mai delle tue scelte sessuali e del tuo modo di esprimerle. Se qualcuno dovesse mai criticarle o prenderle in giro, ricordati sempre che è un problema suo, perché vorrebbe dire che ha una visione molto ristretta della vita per poter capire. Quando verrà il momento di vivere la tua esperienza in panni femminili con un altro uomo, mettiti in gioco… e gioca! Divertiti! Lasciati andare! Perché al 90% starai conoscendo un uomo attratto da altri uomini che si travestono da donna e quindi vi state cercando l’un l’altro consapevolmente. E soprattutto: non usare mai la parola “anormale”: è brutta e fa male alla salute!
"Dovete uscire dai ghetti, ragazzi!" (Mr. Wolf - Pulp fiction).
Avatar utente
Dani Desdemon
Baby
Baby
 
Messaggi: 11
Iscritto il: domenica 14 ottobre 2018, 17:39
Località: Milano

Re: Come faccio a sapere se sono etero o gay

Messaggioda Chicca.love » giovedì 8 novembre 2018, 10:56

Frida ha scritto:
claudia1981 ha scritto:Coi ragazzi invece pur facendo amicizia facilmente, ridendo e scherzando non faccio mai niente eppure quando sono vestita da donna, truccata e tutto ho desideri, curiosità di provare a vedere, a fare qualcosa con loro.. Ma ho paura e mi vergogno, se mi si chiede di fare qualcosa rifiuto sempre e non so perché. Sono anormale?


Provo a dare una risposta, con uno dei miei soliti spiegoni, a tutte le persone che si trovano in questa tua stessa condizione.

Perchè ci sono alcune persone che desiderano avere rapporti con altre persone dello stesso sesso solo quando si travestono da donna?

Se le persone si sentono prive di una qualità che è presente in loro, ma a livello inconscio, sono attratte da persone che mostrano proprio questa qualità, a mio modo di vedere, hanno imparato a feticizzare certi "bisogni". Il feticismo è abitualemente descritto in termini eterosessuali quindi è assai probabile che molti casi di presunta omosessualità si potrebbero interpretare come casi di "feticismo fallico". Un uomo che si veste da donna sente inconsciamente vacillare la propria virilità e cerca di compensare questo sentimento rivolgendo lo sguardo verso un maschio "forte" ad esempio. Inoltre cerca la conferma che "il trucco" della propria femminilità sia credibile. Ma tutto questo non c'entra molto con l'omosessualità ma con la fantasia, infatti al momento del dunque, la coscienza "si sveglia" e si fa marcia indietro. Nel caso in cui si va oltre per "testare", le cose non sono tanto diverse. Le persone che arrivano al dunque solo se sono travestiti da donna hanno imparato a vivere in due realtà parallele: in una oggettiva, sono uomini e in un altra fantastica, sono "donne (falliche)". Questo non c'entra nulla con l'omosessualità ma con il "feticismo omosessuale".

Due uomini, in "abiti civili", che si tengono per mano, che si baciano per strada sono omosessuali; se a te ed altri questo non è mai capitato e non capiterà mai, non serve scomodare questioni sull'orientamento sessuale. Inoltre l'orientamento sessuale è immutabile per tutte le persone; non cambia mai, non si può influenzare in alcun modo. Non ci sono stati di latenza e percentuali di orientamento.

Se capitasse di fare certe "cose" solo se si è travestiti da donne, a mio avviso, la questione riguarderebbe il "feticismo fallico" e non l'orientamento sessuale.




Le analisi di Frida sono sempre incredibilmente affascinati e stimolanti alla riflessione. Io la vedo come lei .
Avatar utente
Chicca.love
Teen
Teen
 
Messaggi: 69
Iscritto il: giovedì 8 marzo 2018, 18:34
Località: Toscana

Re: Come faccio a sapere se sono etero o gay

Messaggioda Chicca.love » giovedì 8 novembre 2018, 11:20

In tutti questi commenti oltre a quallo di Frida ho trovato molto interessante quello di Alyssa , credo che abbia toccato un punto centrale che spesso in questo Forum dimentichiamo: “ il secondo me”. Ogni volta capita che qualcuna di noi ami sentirsi portatrice di una qualche verità assoluta , ma forse proprio in questa sfera la certezza della propria idea o del proprio giusto personale può ferire in un verso o in un altro qualcuna. Le sfumature ci rendono uniche e diverse , spesso confondiamo tra fantasia e realtà mentre altre volte amiamo tracciare un unica via come quella moralmente giusta e condanniamo il resto. È lapalissiano il tentativo di ogni essere umano di tranquillizzarsi rendendo assoluto il suo pensiero ma è proprio li che casca l’asino e mostriamo le nostre insicurezze.
Esistono luoghi sia virtuali che reali dove poter approcciarsi alle proprie fantasie , forse e proprio da li che potremo iniziare a confrontarci con quel dato di realtà che ognitanto una fantasia ha bisogno di trovare.
Avatar utente
Chicca.love
Teen
Teen
 
Messaggi: 69
Iscritto il: giovedì 8 marzo 2018, 18:34
Località: Toscana

Re: Come faccio a sapere se sono etero o gay

Messaggioda spioncino. » giovedì 8 novembre 2018, 11:48

rispondo a secco, senza aver letto tutta la discussione.
secondo me la tua paura è normale, e dovuta all'educazione alla società in cui vivi.
Il sesso credo sia condivisione, concentrati su quello che ti da piacere, su quello che desideri, senza preoccuparti del genere, ma solo della persona con cui sei.
Spy
Avatar utente
spioncino.
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 100
Iscritto il: lunedì 12 febbraio 2018, 9:10
Località: Alessandria - Piemonte

Re: Come faccio a sapere se sono etero o gay

Messaggioda Frida » giovedì 8 novembre 2018, 12:51

Chicca.love ha scritto:In tutti questi commenti oltre a quallo di Frida ho trovato molto interessante quello di Alyssa , credo che abbia toccato un punto centrale che spesso in questo Forum dimentichiamo: “ il secondo me”. Ogni volta capita che qualcuna di noi ami sentirsi portatrice di una qualche verità assoluta , ma forse proprio in questa sfera la certezza della propria idea o del proprio giusto personale può ferire in un verso o in un altro qualcuna. Le sfumature ci rendono uniche e diverse , spesso confondiamo tra fantasia e realtà mentre altre volte amiamo tracciare un unica via come quella moralmente giusta e condanniamo il resto. È lapalissiano il tentativo di ogni essere umano di tranquillizzarsi rendendo assoluto il suo pensiero ma è proprio li che casca l’asino e mostriamo le nostre insicurezze.
Esistono luoghi sia virtuali che reali dove poter approcciarsi alle proprie fantasie , forse e proprio da li che potremo iniziare a confrontarci con quel dato di realtà che ognitanto una fantasia ha bisogno di trovare.


Condivido le tue fini riflessioni.

Ci sono temi come questo e altri trattati in questa sezione del forum che aiutano a comprenderci meglio e ci fanno riflettere sui nostri bisogni emotivi e pulsonali attraverso la sessualità. Non ci sono verità assolute ma esistono dei punti fermi che mi sono permessa di evidenziare in privato allo staff. : Thumbup :

Al momento però preferisco sfilarmi via da questa sezione del forum. La mia "azione di contenimento" su certi temi è terminata. Desidero ringraziarvi per aver letto finora i miei "spiegoni". Buona fortuna.
"Una voce chiama da Seir in Edom: sentinella quanto durerà ancora la notte? E la sentinella risponde: verrà il mattino ma è ancora notte; se volete domandare ritornate un' altra volta"
Avatar utente
Frida
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1195
Iscritto il: giovedì 12 novembre 2015, 1:46
Località: Milano

Re: Come faccio a sapere se sono etero o gay

Messaggioda AmbraAngio » giovedì 8 novembre 2018, 13:54

Frida ha scritto:
Chicca.love ha scritto:In tutti questi commenti oltre a quallo di Frida ho trovato molto interessante quello di Alyssa , credo che abbia toccato un punto centrale che spesso in questo Forum dimentichiamo: “ il secondo me”. Ogni volta capita che qualcuna di noi ami sentirsi portatrice di una qualche verità assoluta , ma forse proprio in questa sfera la certezza della propria idea o del proprio giusto personale può ferire in un verso o in un altro qualcuna. Le sfumature ci rendono uniche e diverse , spesso confondiamo tra fantasia e realtà mentre altre volte amiamo tracciare un unica via come quella moralmente giusta e condanniamo il resto. È lapalissiano il tentativo di ogni essere umano di tranquillizzarsi rendendo assoluto il suo pensiero ma è proprio li che casca l’asino e mostriamo le nostre insicurezze.
Esistono luoghi sia virtuali che reali dove poter approcciarsi alle proprie fantasie , forse e proprio da li che potremo iniziare a confrontarci con quel dato di realtà che ognitanto una fantasia ha bisogno di trovare.


Condivido le tue fini riflessioni.

Ci sono temi come questo e altri trattati in questa sezione del forum che aiutano a comprenderci meglio e ci fanno riflettere sui nostri bisogni emotivi e pulsonali attraverso la sessualità. Non ci sono verità assolute ma esistono dei punti fermi che mi sono permessa di evidenziare in privato allo staff. : Thumbup :

Al momento però preferisco sfilarmi via da questa sezione del forum. La mia "azione di contenimento" su certi temi è terminata. Desidero ringraziarvi per aver letto finora i miei "spiegoni". Buona fortuna.


Le tue non saranno. Mai parole. Vacue, ma spiegazioni puntuali, precise che io mi ci ritrovo perfettamente. Grazie come sempre, perché dai tuoi consigli, o spiegazioni come quest'ultima, se qualcuna ha chiesto consiglio, può trarne giovamento. Frida the top
Avatar utente
AmbraAngio
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 133
Iscritto il: giovedì 19 ottobre 2017, 9:31
Località: Bari

Precedente


Torna a Sessualità




Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010