Il crossdressing e i ruoli

Re: Il crossdressing e i ruoli

Messaggioda Celeste » domenica 4 agosto 2019, 6:38

Ecco l'essere guidati nel piacere sicuramente è una cosa che ho riscontrato nelle donne che ho frequentato, però a mio avviso è soltanto un aspetto. Le donne che più mi hanno colpito avevano una magnifica coesistenza di lati passivi e attivi, tra questi ultimi posso ad esempio citare: il modo di attrarre, di avvicinarsi, di sostenere, di accogliere, di farmi capire la loro preferenza per certi miei comportamenti e atteggiamenti piuttosto che altri, e poi il modo di acconsentire... dare il proprio consenso non è solo passività, significa anche dare il proprio permesso e lo può veramente fare solo una persona che ha padronanza di sé. Il permesso può anche essere revocato in qualsiasi momento. Perfino nel rapporto sessuale secondo me ci sono tanti dettagli attivi anche in chi in quel momento è "passivo".
Nel mio travestimento da un lato impersono ciò che mi ha colpito nelle donne (quindi anche tutti gli aspetti che ho citato sopra) ma allo stesso tempo riconosco in me uomo tutte queste cose. Io non passo da un ruolo rigido all'altro, mi ritengo un'amalgama di aspetti attivi e ricettivi, solo che in questo mondo, in questa cultura, in questa società il travestimento mi serve anche per aprire gli occhi su di me, scavalcando gli stereotipi.
Celeste
 

Re: Il crossdressing e i ruoli

Messaggioda violet_sand » mercoledì 7 agosto 2019, 14:04

ScarletWitch ha scritto:(...)
Perché sottomesso? Perché io mi sento donna al 100% e quindi preferisco avere un ruolo da sottomesso piuttosto che un ruolo dominante.


Contesto questa affermazione, il sentirsi donna per me significa anche essere cosciente della necessità della "femminità" di affermare la propria indipendenza dal potere maschile, di scoprire un proprio potere di seduzione che nasce dall'equilibrio fra maschile e femminile ed è indipendente dalle caratteristiche sessuali, esistono assieme in ogni essere umano. Se mi scelgo oggi un ruolo passivo nessuno mi obbliga a non poter cambiare scelta, senza in ogni caso rinunciare alla femminilità
google.com/+LuciaRossibb

mi son fatta un cappello, con le formiche ombrello
una cinghia di ciniglia, che mi calza a meraviglia
un diamante da un carato, incastrato nel palato
sulla lingua ho una perla, che titillo tutto il dì
e una borsa in coccodrillo, con la griffe con la G
Avatar utente
violet_sand
Baby
Baby
 
Messaggi: 47
Iscritto il: mercoledì 13 gennaio 2016, 23:13
Località: Modena

Re: Il crossdressing e i ruoli

Messaggioda ScarletWitch » giovedì 8 agosto 2019, 15:45

Federica ha scritto:
ScarletWitch ha scritto:
virgo ha scritto:Ciao a tutti/e mi è venuto da pensare al rapporto di coppia e vorrei chiedervi una cosa..

Chi di voi in genere ha un carattere dominante nel rapporto con la compagna/compagno? Chi di voi invece si sente in posizione contraria?

...e secondo voi che relazione c'è tra l'individuo che pratica crossdressing e i ruoli dominante-sottomesso? (indipendentemente dal fatto che una persona sia etero, bi, oppure omo).

Grazie se vorrete partecipare e aiutarmi a mettere un pochino più a fuoco questo interessante punto..

-virgo-


Ciao tesoro! Io nei rapporti che ho avuto spesso avevo un ruolo da sottomesso rispetto al partner che sia stata donna o uomo.
Perché sottomesso? Perché io mi sento donna al 100% e quindi preferisco avere un ruolo da sottomesso piuttosto che un ruolo dominante.
Quindi la donna deve essere sottomessa, andiamo bene..

Inviato dal mio ASUS_Z01KS utilizzando Tapatalk


No tesoro, non hai capito, io ho espresso soltanto la mia opinione dicendo che sono sottomesso rispetto al partner, non che le donne devono essere sottomesse, avrò scritto male il messaggio : Blink :
Avatar utente
ScarletWitch
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 122
Iscritto il: lunedì 29 luglio 2019, 17:36
Località: Milano

Re: Il crossdressing e i ruoli

Messaggioda Chicca.love » giovedì 8 agosto 2019, 17:08

Mi permetto di esprime un parere a me la parola e il pensiero che porta con se “SOTTOMESSO/A” fa cagare, anzi aggiungo mi deprime. Un concetto che esprime una atto di forza fisica o psicologica su una delle due parti . Molto diverso se si trasporta al gioco nella coppia ma forse sarebbe più corretto dire “ ruolo più tipicamente femminile e passivo ricettivo”.
Ogniuno di noi con la propria/o partner in camera fa quello che vuole ma essere sottomessi o sottomettere e veramente insensato.
Avatar utente
Chicca.love
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 128
Iscritto il: giovedì 8 marzo 2018, 18:34
Località: Toscana

Re: Il crossdressing e i ruoli

Messaggioda Chicca.love » giovedì 8 agosto 2019, 17:10

Celeste ha scritto:Io non ho capito se si sta parlando di:

- dominazione/sottomissione all'interno di un gioco BDSM (e se fosse così mi pare che il Femdom esista tanto quanto il Maledom... anzi ho l'impressione che il Femdom sia in ascesa);

- dominazione/sottomissione come se nella coppia ci fosse qualcuno/a che comanda e l'altro/a che segue in maniera fissa, con un rapporto di superiorità/inferiorità nella vita quotidiana;

- dominazione/sottomissione come sinonimo di attività/passività nel rapporto sessuale, e in questo caso mi sembrerebbe un uso improprio delle parole dato che chi penetra non è che domina... semplicemente penetra, almeno così la vedo io.



Mille punti spiegazione perfetta . Confondere attivo e passivo con dominare e sottomettere e folle
Avatar utente
Chicca.love
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 128
Iscritto il: giovedì 8 marzo 2018, 18:34
Località: Toscana

Re: Il crossdressing e i ruoli

Messaggioda Marcela » venerdì 9 agosto 2019, 17:11

paolacds ha scritto:Credo che sia meglio non incrociare Bdsm con con Crossdressing;
Ho praticato Bdsm sia come Dom che come Sub, anche se da tempo preferisco il ruolo Sub, ma ,fermo restando il consenso tra le parti, in questa disciplina si va un pò fuori dal rapporto uomo/donna, si parla di sottomissione;
Quando mi rapporto da eterosessuale con una donna mi piace guidarla, ma cercando di soddisfare le sue esigenze emotive e fisiche, non sottometterla;
Quando sono in veste en-femme, spontaneamente assumo un ruolo passivo, mi piace essere guidata e soddisfatta dal partner;


mi rivedo totalmente nelle tue parole
Avatar utente
Marcela
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 125
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2016, 20:09
Località: Torino

Re: Il crossdressing e i ruoli

Messaggioda Dany66 » sabato 10 agosto 2019, 16:46

Sabrinasexy69 ha scritto:Il post è un po’ datato ma sopravvive... recenti esperienze mi hanno confermato che per me crossdressing e sesso sono sempre più separati. Mai cercato sesso quando sono en femme e trovandomi a uscire con la mia lei ho provato intesa e complicità più simile a 2 amiche che a due amanti.

Esplorando insieme da qualche anno una sessualità fluida e con ruoli varianti nell’iniziativa, e avendo condiviso che il piacere di essere attivi e passivi non è assolutamente correlato al sesso biologico, abbiamo però superato Il binomio “mutandina”/passivo trovando un equilibrio che esula dalla mia voglia di vestire o meno indumenti femminili. Pochi giorni fa dopo un intera giornata en femme, non appena tornato me stesso, consapevole che, per quanto fosse stata una bella giornata, il mio lato maschile le era mancato assai, non desideravo altro che ‘saltarle addosso ‘ : Chessygrin : pochi giorni dopo, nonostante come sempre dopo un uscita fossi in totale periodo refrattario da “vestirmi” lei si è presentata in camera già ‘dotata’ : Blink : e non ha esitato a prendermi : Wink :

Trovo quindi separate la mia gioia di vestirmi e la mia sessualità attiva o passiva.
Posso però comprendere chi vive gli estremi o la sincronia.... siamo tutti diversi per fortuna!
Baci
Sabri

Ciao Sabri,un giorno,molti anni fa provai a mettermi un baby doll per scherzo mentre aspettavo mia moglie a letto,quando entro in camera mi disse:non farlo più mi ha fatto una brutta impressione.Questo per dirti, a parte l'argomento trattato,quanto sei fortunata,avrei dato tutto per una Lei cosi.Un abbraccio.
Avatar utente
Dany66
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 454
Iscritto il: domenica 3 marzo 2019, 1:17
Località: provincia di biella

Re: Il crossdressing e i ruoli

Messaggioda roby_rm » domenica 11 agosto 2019, 16:06

Federica ha scritto:
ScarletWitch ha scritto:
virgo ha scritto:Ciao a tutti/e mi è venuto da pensare al rapporto di coppia e vorrei chiedervi una cosa..

Chi di voi in genere ha un carattere dominante nel rapporto con la compagna/compagno? Chi di voi invece si sente in posizione contraria?

...e secondo voi che relazione c'è tra l'individuo che pratica crossdressing e i ruoli dominante-sottomesso? (indipendentemente dal fatto che una persona sia etero, bi, oppure omo).

Grazie se vorrete partecipare e aiutarmi a mettere un pochino più a fuoco questo interessante punto..

-virgo-


Ciao tesoro! Io nei rapporti che ho avuto spesso avevo un ruolo da sottomesso rispetto al partner che sia stata donna o uomo.
Perché sottomesso? Perché io mi sento donna al 100% e quindi preferisco avere un ruolo da sottomesso piuttosto che un ruolo dominante.
Quindi la donna deve essere sottomessa, andiamo bene..

Inviato dal mio ASUS_Z01 ha preceduto ancheKS utilizzando Tapatalk

: Fuck You :
Federica ha preceduto anche me.
Basta il niqhab o andiamo al gurka direttamente? Almeno ci togliamo di torno tutti i problemi di collant, lingerie,trucco e parrucco?
Comunque andate pure avanti voi. Oggi mi sento generosa, non ringraziarmi. : Frown :
In ogni caso mi spiegate perché per descrivere un ruolo nella coppia si usa un termine che almeno a me suona abbastanza derivato dal BDSM? Dominante/dominato non mi sembra che esaurisca i rapporti e le interazioni nella coppia. Già diverso e più accettabile è guida/guidato o meglio propositivo/follower. (Non mi viene l' italiano per follower,Sorry).
Poi detto da vecchia vipera impenitente, sbracatevi un poco e usate i termini sexy, se proprio dovete!
Chi è top e chi down? GRRRRR
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia

Re: Il crossdressing e i ruoli

Messaggioda roby_rm » domenica 11 agosto 2019, 16:47

Chicca.love ha scritto:
Celeste ha scritto:Io non ho capito se si sta parlando di:

- dominazione/sottomissione all'interno di un gioco BDSM (e se fosse così mi pare che il Femdom esista tanto quanto il Maledom... anzi ho l'impressione che il Femdom sia in ascesa);

- dominazione/sottomissione come se nella coppia ci fosse qualcuno/a che comanda e l'altro/a che segue in maniera fissa, con un rapporto di superiorità/inferiorità nella vita quotidiana;

- dominazione/sottomissione come sinonimo di attività/passività nel rapporto sessuale, e in questo caso mi sembrerebbe un uso improprio delle parole dato che chi penetra non è che domina... semplicemente penetra, almeno così la vedo io.



Mille punti spiegazione perfetta . Confondere attivo e passivo con dominare e sottomettere e folle


Vi voglio bene! Mi fa bene sapere che non sono l'unica. Quando ho scritto l' intervento precedente, stavo leggendo in modo sequenziale e ad un certo punto ho visto rosso. Forse ho esagerato nella viperinita', però le parole avranno pur un significato o no?
Ora faccio la pignola, ma a me più che attivo o passivo, che hanno una connotazione ancora orientata a ruoli definiti in ambito sessuale, pacerebbe di piu' qualcosa come leader/follower. Volendo stressare il concetto, ho interpretato la domanda come: quando sei en Femme sei decisionista come quando ricoprì il tuo ruolo di macho o sei più disposto a discutere ed accettare una visione differente, che è un modo di rapportarsi più femminile? E già questo è un argomento complicato e a mio modo di vedere molto interessante. Mi sembra molto meno interessante sapere se essere dentro una gonna ti scatena pulsioni BDSM. Not my problem!
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia

Re: Il crossdressing e i ruoli

Messaggioda Celeste » domenica 11 agosto 2019, 17:29

roby_rm ha scritto:Ora faccio la pignola, ma a me più che attivo o passivo, che hanno una connotazione ancora orientata a ruoli definiti in ambito sessuale, pacerebbe di piu' qualcosa come leader/follower. Volendo stressare il concetto, ho interpretato la domanda come: quando sei en Femme sei decisionista come quando ricoprì il tuo ruolo di macho o sei più disposto a discutere ed accettare una visione differente, che è un modo di rapportarsi più femminile? E già questo è un argomento complicato e a mio modo di vedere molto interessante.

Secondo me la cosa è complessa. Molti mariti potrebbero dire che comandano le mogli eppure abbiamo lo stesso l'impressione che la donna segua... Da quello che ho vissuto io posso dire che la donna può avere piacere ad essere guidata, come avviene nel ballo di coppia, tuttavia è come se lei delegasse all'uomo questa cosa e in ogni caso il suo parere su quello che stai facendo te lo farà capire benissimo. Per me assumere un ruolo femminile/maschile è un modo diverso di esprimere il proprio potere personale. Nel ruolo maschile lo vedo più come una "spinta" (anche sessuale) mentre nel ruolo femminile lo vedo più come una gestione di ciò che c'è. Poi anche la "spinta" dell'uomo in realtà può essere benissimo messa in moto dalla donna, ad esempio con il potere seduttivo e può essere modulata dalle sue reazioni. Alla fine per me non c'è nessuno che comanda o che segue, solo che se si guardano le cose da una certa prospettiva può sembrare che l'uno/a abbia la direzione sull'altra/o. Se due linee di colore diverso si rincorrono dentro una spirale, entrambi i colori staranno sopra o sotto in certi momenti, ma nel complesso sono alla pari solo giocano a rincorrersi...
Celeste
 

PrecedenteProssimo


Torna a Le nostre compagne dicono...




Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
cron