Che rapporto avete con i vestiti maschili?

Che rapporto hai con i vestiti maschili?

Mi piacciono
5
8%
Tutto sommato, indossarli non mi pesa
3
5%
Mi pesa indossarli, non vedo l'ora di togliermeli
15
25%
Li odio profondamente
4
7%
Vorrei integrarli con tocchi femminili (o lo faccio già)
8
14%
Li uso sempre meno (vesto unisex, indosso pantaloni femminili, ecc)
11
19%
Mi sono indifferenti
10
17%
Altro (specificare nella risposta)
3
5%
 
Voti totali : 59

Re: Che rapporto avete con i vestiti maschili?

Messaggioda serenabi84 » lunedì 20 aprile 2015, 0:25

PS: complimenti per il coraggio, Veronica! Io mi sentirei troppo a disagio, causa la mia coda di paglia!
Sabrina

2002
Avatar utente
serenabi84
Gurl
Gurl
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 368
Iscritto il: martedì 18 novembre 2014, 0:44
Località: Milano

Re: Che rapporto avete con i vestiti maschili?

Messaggioda Nanà » lunedì 20 aprile 2015, 0:40

vernica71 ha scritto:Per appagare la curiosità di Valentina e Veronica... questa è la mise scelta per andare
al battesimo della figlia di un amico...

1187

Collant Calzedonia 20den grigio perla, mocassini Ara, pantaloni classici con
zip laterale, maglioncino con scollo tondo indossato direttamente sopra al body...
Giacchina in piumino di quelle che si appallottolano... : Queen :

Veronica : Love :


: Love :
Nanà
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 1858
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 7:54
Località: Napoli

Re: Che rapporto avete con i vestiti maschili?

Messaggioda lucreziacd » lunedì 20 aprile 2015, 2:28

vernica71 ha scritto:Per appagare la curiosità di Valentina e Veronica... questa è la mise scelta per andare
al battesimo della figlia di un amico...

1187

Collant Calzedonia 20den grigio perla, mocassini Ara, pantaloni classici con
zip laterale, maglioncino con scollo tondo indossato direttamente sopra al body...
Giacchina in piumino di quelle che si appallottolano... : Queen :

Veronica : Love :



Sono davvero molto colpita dalla tua naturalezza e disinvoltura nell’utilizzare capi d’abbigliamento tipicamente femminili..
La prima riflessione è che questa naturalezza deriva certamente dalla storia che hai alle spalle, nel senso che le persone che ti conoscono sanno da molto tempo delle tue preferenze in fatto di abbigliamento (non solo) e apparentemente non si stupiscono. Forse si interrogano, ma si sono abituate nel tempo ad accettare un abbigliamento tipicamente femminile e tollerano la tua scelta senza sentirsi in diritto/dovere di emettere giudizi o critiche.
Un tessuto microsociale di questo tipo si può costruire solo in anni di vita vissuta e con un paziente lavoro, in cui la reciproca conoscenza ha anche come fine la comprensione e l’accettazione della diversità.
L’originalità diventa normalità quando viene vissuta quotidianamente L’iniziale tolleranza si trasforma prima in abitudine e poi in consapevole accettazione di un modo di essere e di vivere che si pone “oltre” gli stereotipi comuni.
E’ innegabile che il tuo modo di vestire sia “femminile”, senza eccessi, ma anche senza mezzi termini e compromessi. Io penso che esprima una tua necessità interiore, un bisogno che non scaturisce da una semplice scelta, ma rappresenta un’identità di genere che tu senti profondamente connaturata nella tua personalità. Gli altri ti accettano come sei e il tuo grande merito è proprio quello di essere riuscita a rendere naturale qualcosa che per la maggioranza della gente naturale non è.
Non è cosa che si può fare in breve tempo, dall'oggi al domani, ma diviene naturalmente solo creando giorno dopo giorno le condizioni che permettono questa normalità. Il giudizio degli estranei non ci interessa e spesso passiamo inosservate, o al limite veniamo considerati un po’ eccentrici, ma la cosa non ci disturba. Il giudizio più importante è quello del contesto sociale nel quale siamo inserite e per molte questo è il vero limite che impone la scelta del tipo di abbigliamento e dell’espressione esteriore, più o meno marcata, della nostra femminilità. Sembrerebbe che tu sia riuscita a superare questo limite per molte invalicabile, ottenendo di vincere pregiudizi e preconcetti.
Sarebbe interessante comprendere come ti considerano gli altri, se sono consapevoli delle tematiche sull'identità di genere, se hanno percepito la componente femminile presente nella tua personalità e quanto sono in grado di comprenderla e accettarla.

Credo che la tua esperienza sia molto interessante perché fornisce un’interpretazione del crossdressing posta decisamente ad un livello di maggiore complessità per quanto concerne il coinvolgimento psicologico interiore.
[font=cursive]Lucrezia[/font]
Avatar utente
lucreziacd
Gurl
Gurl
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 375
Iscritto il: domenica 2 novembre 2014, 20:25
Località: Milano

Re: Che rapporto avete con i vestiti maschili?

Messaggioda susy » lunedì 20 aprile 2015, 7:15

Io nell'abbigliamento di tutti i giorni ho un look maschile senza nessun elemento femminile. Non riesco ad immaginarmi con un look "ibrido", magari ci arriverò col tempo.
Quando devo fare shopping di abiti maschili lo prendo come un dovere poco piacevole. Un piccolo inciso: nel negozio in cui mi servo, la zona uomo è al primo piano e per raggiungerla occorre attraversare tutto il reparto donna; beh non salirei mai quella è scala e mi scopro spesso ad osservare e persino accarezzare gli abiti femminili prima di ricordarmi che sono lì per altri motivi.
Tornando agli abiti maschili, anche se non sono entusiasta comunque cerco di vestire con gusto, stile casual ma con capi di qualità e abbinamenti giusti nei colori.
Il mio essere Susanna è segnato più nel mio corpo, tramite la depilazione, le sopracciglia curate, le unghie un po' più lunghe, che nell'abbigliamento.
Baci
Susanna
[font=French Script MT][size=150][color=#FF0000]Susanna[/color][/size][/font]
Avatar utente
susy
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1696
Iscritto il: venerdì 10 ottobre 2014, 7:14
Località: Lombardia

Re: Che rapporto avete con i vestiti maschili?

Messaggioda Alessia Trav » lunedì 20 aprile 2015, 13:23

vernica71 ha scritto:
Alessia Trav ha scritto:Sognando quel giorno mi vedrei così .... Un tailleur pantalone e giacca, una camicia elegante, un decolte tacco 10 cm e un trucco sobrio ed elegante !!!
Alessia.

Parere mio... Scegli bene la giacca e la camicetta... rinuncia alle decollette tacco 10 e opta per un paio di mocassini (magari con una suola in gomma con tacco da 3cm se vuoi) o delle sneakers estive scure... Resta sui colori scuri (nero o blu) o sul grigio e usa una camicietta
basic... Puoi lasciara un po' aperta sul davanti e sfoggiare una catenina... Se la giacca è del tipo con cerniera (ma anche con i bottoni
purché non gioiello) da taglio un po' sportivo, ti assicuro che nessuno avrà nulla da ridire... : Thumbup :

Veronica

Ciao Vernica71 :-D
Approvo tutto sia sulla camicetta e sia sulla giacca, ma quel giorno mi piacerebbe indossare una bella decoltè .. in abiti femminili non riuscirei a non portare i tacchi alti; Io ci cammino abbastanza bene e sciolta.
Le risate degli altri mi interesserebbero poco perchè vestita cosi mi sentirei molto a mio agio !!!
Baci Baci : Love :
Alessia
Alessia Trav
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 26
Iscritto il: lunedì 13 aprile 2015, 12:30
Località: Marche

Re: Che rapporto avete con i vestiti maschili?

Messaggioda vernica71 » martedì 21 aprile 2015, 16:49

serenabi84 ha scritto:PS: complimenti per il coraggio, Veronica! Io mi sentirei troppo a disagio, causa la mia coda di paglia!

Sabrina...Il mio è il coraggio del disperato! : Wink :
In ogni caso, entrare un una sala con gente che non conosco mi crea sempre un po' di ansia, ma ho imparato che
basta comportarsi con naturalezza e la gente non fa caso troppo (o almeno non da a vedere...)
Però con parecchia gente che non vedevo da anni e che conosco abbastanza da poterle leggere in viso quello che pensano
indipendentemente da quello che dicono, posso dire che non hanno tradito la benché minima emozione...

@Susy: Con indumenti maschili mi sento a disagio... So che può sembrare ridicolo, ma mi pare di essere in giro con i
vestiti di qualcun altro... Se miscelo è perché proprio non posso ricorrere solo ai capi femminili... ma miscelo sempre meno...

lucreziacd ha scritto:Sarebbe interessante comprendere come ti considerano gli altri, se sono consapevoli delle tematiche sull'identità di genere, se hanno percepito la componente femminile presente nella tua personalità e quanto sono in grado di comprenderla e accettarla.

Credo che la tua esperienza sia molto interessante perché fornisce un’interpretazione del crossdressing posta decisamente ad un livello di maggiore complessità per quanto concerne il coinvolgimento psicologico interiore.


In effetti è un processo che è cominciato almeno una decina di anni fà... Da almeno 20 anni indosso solo collant e gambaletti
di microfibra... con la scusa di non sopportare le calzamaglie di lana...
Con la complicità di mia moglie ho iniziato un lento ma costante adattamento dell'abbigliamento e della persona (sopracilia,
capelli, unghie, ...) cercando di lasciare il tempo a chi mi conosceva di abituarsi alle novità...
Non è che sia stempre andato tutto liscio... in alcuni casi ho dovuto fare un passo indietro e attendere un poco prima di ricominciare.
Ufficialmente solo mia moglie sa. Gli altri, anche se hanno fatto caso a qualche cosa, non hanno mai lasciato trasparire
nulla... nemmeno una reazione di sorpresa momentanea e istintiva..
Solo in un paio di casi (che ho raccontato in altri thread) qualcuno ha fatto commenti, ma sempre con leggerezza e senza seguito..

Lo ripeto sempre... Questo non è un hobby piacevole, almeno per me... è una condanna con la quale si deve trovare il modo di convivere... : Wink :

Veronica
Se io sono un CD... chi o cos'è un DVD?

Immagine
"Programming today is a race between software engineering striving to build bigger and better idiot-proof programs, and the universe trying to build bigger and better idiots.
So far, the universe is winning!" (Robert Cringley)
Connesso
Avatar utente
vernica71
Moderatrice
Moderatrice
Utente incontrata
Utente incontrata
Cazzarona Apprendista
Cazzarona Apprendista
 
Messaggi: 4251
Iscritto il: domenica 5 ottobre 2014, 11:53
Località: Milano

Re: Che rapporto avete con i vestiti maschili?

Messaggioda LindaB » martedì 21 aprile 2015, 17:57

E' chiaro che vestirsi sia necessario, quindi l'abbigliamento del nostro genere\sesso genetico è, anche per me, ancora necessario.
Per questo, complice il fatto che non ho mai amato, per (... spero almeno a voi...) comprensibili motivi, il look giacca e cravatta ho sempre utilizzato capi casual, per cui jeans, scarpe da tennis (ora sneakears...), dolcevita, maglioni (ora felpe\pile) e sopra giacconi\eskimo (ora parka).
Ho sempre avuto un look quantomeno originale, non mi son mai piaciute le mode e, visto che costava pure, mai le ho seguite.
Direi anticonformista, anche per necessità.
Sul lavoro non ho mai avuto particolari problemi, anche perchè spesso ho svolto lavori manuali dove c'era da sporcarsi e non poco; da 15/20 anni il mio lavoro è leggermente cambiato ed è più di concetto, ma non dovendo rendere conto a nesuno, faccio come credo, seppur sempre in stile casual.
Se mi capita quindi di dover partecipare a delle riunioni vado di jeans o pantalone sportivo, sennò anche la tuta và bene.
Lo stile casual racchiude molte possibilità di espressione, diciamo così: per cui è anche facile integrare capi femminili e maschili; diciamo quindi che ora utilizzo una versione unisex personalizata e che comprende spesso jeans F, associati a T-shirt o dolcevita F, sneakers F, intimo F , il tutto senza utilizzare capi vezzosi\brillanti\paillettosi\ecc o particolarmente sciancrati, che desterebbero perlessità nelle persone ed a me nessun particolare vantaggio.
Io lo faccio da qualche anno, ci ho messo del tempo, anche ad abituare le persone che mi stanno attorno ai cambiamenti.

Quindi non posso dire di odiarli i vestiti maschili, diciamo che non mi piacciono e che li trovo anch'io noiosi: servono (IMHO) essenzialmente a coprire, mentre trovo che quelli femminili servano soprattuto a valorizzare.

Linda
Avatar utente
LindaB
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1159
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 11:49
Località: Milano\Pavia

Re: R: Che rapporto avete con i vestiti maschili?

Messaggioda lucreziacd » martedì 21 aprile 2015, 18:35

vernica71 ha scritto:
Lo ripeto sempre... Questo non è un hobby piacevole, almeno per me... è una condanna con la quale si deve trovare il modo di convivere... : Wink :

Veronica



Io penso che per poche sia solo un piacevole hobby... per la quasi totalità di chi frequenta questo forum non è una scelta ma un vero bisogno interiore.
Non mi sento però di considerarla una condanna..... e sinceramente mi dispiace sentire che per te lo è.....
Abbiamo in noi il dono di possedere entrambi i generi, e questo è un privilegio che dobbiamo saper gestire e condividere solo con chi è in grado di comprendere.

Baci Lucrezia
[font=cursive]Lucrezia[/font]
Avatar utente
lucreziacd
Gurl
Gurl
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 375
Iscritto il: domenica 2 novembre 2014, 20:25
Località: Milano

Re: Che rapporto avete con i vestiti maschili?

Messaggioda vernica71 » mercoledì 22 aprile 2015, 0:02

Parlo di condanna perché, onestamente, la vita sarebbe molto più semplice se nonavessi questo "dono"...
E' complicato dover vivere 2 vite in una sola... per questo sono giunta a cercare un mix... le due
vite devono perforzaconfluire nell'unica che ho...

Veronica
Se io sono un CD... chi o cos'è un DVD?

Immagine
"Programming today is a race between software engineering striving to build bigger and better idiot-proof programs, and the universe trying to build bigger and better idiots.
So far, the universe is winning!" (Robert Cringley)
Connesso
Avatar utente
vernica71
Moderatrice
Moderatrice
Utente incontrata
Utente incontrata
Cazzarona Apprendista
Cazzarona Apprendista
 
Messaggi: 4251
Iscritto il: domenica 5 ottobre 2014, 11:53
Località: Milano

Re: Che rapporto avete con i vestiti maschili?

Messaggioda joliecorsari » martedì 21 marzo 2017, 0:15

Li odio, costretta a portarli da 40 anni per nascondermi dai pregiudizi.
Quante volte da piccola chiedevo a mia mamma: mamma ma perchè noi maschi non possiamo indossare le gonne come voi?
Per poi ottenere risposte imbarazzate e incerte.
Adesso mi vesto non seguendo i miei gusti ma facendo un copia incolla con le mode maschili del momento, ma dentro mi sento a disagio. : Cry :
Avatar utente
joliecorsari
Baby
Baby
 
Messaggi: 27
Iscritto il: domenica 8 gennaio 2017, 16:46
Località: MILANO/PAVIA

PrecedenteProssimo


Torna a Sondaggi




Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010