È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femminile

Frida

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggio da Frida »

Nicole ha scritto:Ciao a tutte
Solo una piccola riflessione nata purtroppo da una esperienza personale...attenzione... spesso travestitismo è considerato da molte compagne/mogli/fidanzate non troppo "illuminate" come perversione. Messa in campo la parola perversione, l'amare indossare abiti femminili, viene associato, ed in quanto tale può diventare... qualsiasi cosa!
Nella mia vita ho fatto outing con due fidanzate ed in entrambi i casi ho solo ottenuto accuse poi opportunamente strumentalizzate.
Nicole per ora rimane nel suo mondo segreto... : Sad :

Nicole


Senza nulla togliere a questa riflessione, per quanto mi riguarda, la cosa più "illuminata" che si possa dire del travestitismo è che si tratta di una perversione. Liberando questo termine dalla sua accezione puramente negativa credo che si possa iniziare un dialogo sereno con compagne, moglie e fidanzate.
Avatar utente
AnimaSalva
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 5566
Iscritto il: giovedì 4 settembre 2014, 22:01
Località: La Spezia
Contatta:

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggio da AnimaSalva »

Alice80 ha scritto:
Io penso che dovremmo distinguere ciò che è “giusto a prescindere” da ciò che è meglio fare/dire. Quest’ultimo infatti dipende da troppi fattori che non possono essere sviscerati nel forum.
La reazione per la scelta politica dipende da una tua sensibilità personale per l’argomento. Magari se ti avesse detto che era un CD l’avresti presa meglio.
A mia moglie ad esempio non fregherebbe niente del partito politico mentre potrebbe essere decisamente più sensibile al fatto di sapere che trovo piacevole indossare abiti femminili.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Certo, ogni persona ha una propria sensibilità e un proprio "limite" (passatemi il termine) oltre il quale sente di non accettare le scelte del/della partner. Dicevo solo che una cosa nascosta per tanto tempo risulterà in linea di massima più difficile da accettare, perché oltre al fatto vero e proprio (che nel vostro caso è comunque dover accettare una cosa non proprio da poco) entra in gioco anche il pensiero "mi ha preso in giro, raccontato bugie" etc e questo è difficile da mandar giù.
Nel mio caso, mi sono sentita scema perché proprio a me non lo ha voluto dire, sperando che col tempo la cosa si aggiustasse, ma magari si sarebbe aggiustata parlandone mesi fa e non all'ultimo momento.
Avatar utente
Melissa_chan
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 460
Iscritto il: lunedì 28 agosto 2017, 8:01
Località: Belluno

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggio da Melissa_chan »

Devo dire di trovarmi d'accordo con AnimaSalva, non mi piacerebbe che il mio ragazzo mi nascondesse qualcosa del genere, temo minerebbe la fiducia che ho in lui, preferisco che me lo dica chiaro e tondo indipendentemente da cos'è.
Poi, ridendo, gli direi di non azzardarsi ad avere delle gambe più belle delle mie : Lol :
Non giudicarmi dal corpo che vedi, piuttosto considera cosa abbiamo fatto insieme, come lo abbiamo fatto e cosa ti ha trasmesso; a quel punto ti accorgerai che nulla è cambiato
Sabrinasexy69
Lady
Lady
Messaggi: 568
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2016, 16:55
Località: Milano

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggio da Sabrinasexy69 »

AnimaSalva ha scritto:
Alice80 ha scritto:
Io penso che dovremmo distinguere ciò che è “giusto a prescindere” da ciò che è meglio fare/dire. Quest’ultimo infatti dipende da troppi fattori che non possono essere sviscerati nel forum.
La reazione per la scelta politica dipende da una tua sensibilità personale per l’argomento. Magari se ti avesse detto che era un CD l’avresti presa meglio.
A mia moglie ad esempio non fregherebbe niente del partito politico mentre potrebbe essere decisamente più sensibile al fatto di sapere che trovo piacevole indossare abiti femminili.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Certo, ogni persona ha una propria sensibilità e un proprio "limite" (passatemi il termine) oltre il quale sente di non accettare le scelte del/della partner. Dicevo solo che una cosa nascosta per tanto tempo risulterà in linea di massima più difficile da accettare, perché oltre al fatto vero e proprio (che nel vostro caso è comunque dover accettare una cosa non proprio da poco) entra in gioco anche il pensiero "mi ha preso in giro, raccontato bugie" etc e questo è difficile da mandar giù.
Nel mio caso, mi sono sentita scema perché proprio a me non lo ha voluto dire, sperando che col tempo la cosa si aggiustasse, ma magari si sarebbe aggiustata parlandone mesi fa e non all'ultimo momento.



Se una relazione sta iniziando e se si ha già raggiunto un livello di consapevolezza di quello che il travestitismo è per noi... concordo sia meglio dirlo... casi rari e fortunati questi.

Ma se invece è stato già nascosto per tanto tempo allora penso sia molto meglio e assolutamente da non demonizzare tenerlo nascosto. Certo bisogna accettare il rischio di una peggiore reazione se si viene scoperti... ma diciamocelo... con un minimo di attenzione non è detto che ciò mai avvenga.
Occhio non vede, cuore non duole! Grande verità!
Avatar utente
Lilychanel
Lady
Lady
Messaggi: 564
Iscritto il: mercoledì 26 aprile 2017, 9:51
Località: Roma Italia
Contatta:

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggio da Lilychanel »

Si
Senza riserve.
Si con tutte le sofferenze implicite
Io l’ho fatto dopo 10 anni ed è stato un tormento
Ma Lily ancora doveva nascere del tutto
“Se lo avessi saputo prima....”
E aveva ragione, ma prima non lo sapevo nemmeno io, perché non pensavo di...
Stiamo ancora insieme !
Ed è un rapporto più sano, dolce, come due amiche.
A me il compito di non farle rimpiangere l’Amore che ha per me
A prescindere di come mi vesto,sento e sono
Tutti sono d'accordo nel riconoscere che nella specie umana sono comprese le femmine, le quali costituiscono oggi come in passato circa mezza umanità del genere umano; e tuttavia ci dicono 'la femminilità è in pericolo'; ci esortano: 'siate donne, restate donne, divenite donne'. Dunque non è detto che ogni essere umano di genere femminile sia una donna; bisogna che partecipi di quell'essenza velata dal mistero e dal dubbio che è la femminilità.

Simone de Beauvoir
Avatar utente
Alice80
Gurl
Gurl
Messaggi: 379
Iscritto il: domenica 17 novembre 2019, 21:59
Località: Roma
Contatta:

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggio da Alice80 »

AnimaSalva ha scritto:Nel mio caso, mi sono sentita scema perché proprio a me non lo ha voluto dire, sperando che col tempo la cosa si aggiustasse, ma magari si sarebbe aggiustata parlandone mesi fa e non all'ultimo momento.


Questo aggiunge un’altra sfumatura:
potrebbe non accettare per principio o potrebbe accettare ma poi rimanerci comunque male per il fatto di essere stata considerata non ragionevole.
Giusto per chiarire penso che se si ritiene molto importante il CD (o la frequentazione al partito) allora bisogna dirlo, sia per rispetto del compagno/compagna sia per vivere bene con se stessi.



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
[quote]It’s a long way to the top if you wanna rock’n’roll[/quote]
Rispondi