È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femminile

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggioda LellaB » venerdì 20 dicembre 2019, 16:53

Alice80 ha scritto:
veronica ha scritto:Assolutamente scorretto e disonesto non comunicare da subito chi si e'.


Però io non sono il mio hobby. A me piacciono gli abiti femminili, non solo guardarli ma anche indossarli.
Sono sicura che non è facile capirlo. Non lo capisco neanche io cosa mi spinge veramente a farlo figurati a farlo capire a lei. Poi lo faccio quando sono sicura di non essere beccata (ovvio che il rischio zero non c’è mai), neanche sento di avere tutta questa ossessione.
Devo rischiare di rovinare un rapporto per una cosa così?


Sei nelle mie condizioni, anche per me la cosa non va oltre l'hobby e anche io mi sono fatta la tua stessa domanda... vale la pena di rischiare un matrimonio per un hobby?
Antonella : Nar :

The high is the heel, the closest is the Paradise...
Avatar utente
LellaB
Lady
Lady
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 882
Iscritto il: sabato 3 febbraio 2018, 17:05
Località: Provincia Torino

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggioda roby_rm » venerdì 20 dicembre 2019, 17:48

LellaB ha scritto:
Alice80 ha scritto:
veronica ha scritto:Assolutamente scorretto e disonesto non comunicare da subito chi si e'.


Però io non sono il mio hobby. A me piacciono gli abiti femminili, non solo guardarli ma anche indossarli.
Sono sicura che non è facile capirlo. Non lo capisco neanche io cosa mi spinge veramente a farlo figurati a farlo capire a lei. Poi lo faccio quando sono sicura di non essere beccata (ovvio che il rischio zero non c’è mai), neanche sento di avere tutta questa ossessione.
Devo rischiare di rovinare un rapporto per una cosa così?


Sei nelle mie condizioni, anche per me la cosa non va oltre l'hobby e anche io mi sono fatta la tua stessa domanda... vale la pena di rischiare un matrimonio per un hobby?


Vale la pena di avere un hobby che ti fa rischiare il matrimonio?
Non so se è mai successo, ma uno scommettitore può "pensare" di smettere per amore della famiglia, ma il suo "hobby" non entra nella sfera sessuale, e se anche scommettere ha rovinato famiglie, è considerato un peccatuccio, non un peccato nefando (per te è presunto, per gli altri, per chi ti "giudica", è certo).

Posso dire che quanto dite mi ricorda la frase tipica dei fumatori?
Per gli altri è così. Io smetto quando voglio! : Smile :
Se posso stirare l' esempio, anche il fumatore lo fa e poi si lava i denti, ma il fumo rimane sui vestiti, sui denti... Non si vede se non si vuole o non si deve vedere! : Smile : : Smile : : Smile :

Rimane poi da vedere se il piacere che ne trai compensa il rischio (insomma se il gioco vale la candela). E poi la domanda di uno dei post: e se ti succede qualcosa mentre sei en Femme???

Kiss
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggioda Frida » venerdì 20 dicembre 2019, 18:24

"L'amore è sapere tutto su qualcuno, e avere la voglia di essere ancora con lui più che con ogni altra persona". cit.

Io e lei avremmo voluto festeggiare i nostri primi 20 anni di matrimonio con un viaggio; ho pensato bene che era arrivato il momento di dirle che sono omosessuale. Ero pronta ad accettare le conseguenze, non più a nasconderle chi sono. Quell'anno abbiamo fatto viaggi separati, per noi era la prima volta. Per lei non è stato facile e ancora non lo è, siamo economicamente indipendenti con figli maggiorenni, avremmo potuto lasciarci per ricominciare una nuova vita. Lei ha unito tutti i puntini per vedere il mio vero profilo e io le ho chiesto di ripartire da quello che adesso sa di me.
Frida
 

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggioda Alice80 » venerdì 20 dicembre 2019, 18:32

roby_rm ha scritto:
LellaB ha scritto:
Alice80 ha scritto:
veronica ha scritto:Assolutamente scorretto e disonesto non comunicare da subito chi si e'.


Però io non sono il mio hobby. A me piacciono gli abiti femminili, non solo guardarli ma anche indossarli.
Sono sicura che non è facile capirlo. Non lo capisco neanche io cosa mi spinge veramente a farlo figurati a farlo capire a lei. Poi lo faccio quando sono sicura di non essere beccata (ovvio che il rischio zero non c’è mai), neanche sento di avere tutta questa ossessione.
Devo rischiare di rovinare un rapporto per una cosa così?


Sei nelle mie condizioni, anche per me la cosa non va oltre l'hobby e anche io mi sono fatta la tua stessa domanda... vale la pena di rischiare un matrimonio per un hobby?


Vale la pena di avere un hobby che ti fa rischiare il matrimonio?
Non so se è mai successo, ma uno scommettitore può "pensare" di smettere per amore della famiglia, ma il suo "hobby" non entra nella sfera sessuale, e se anche scommettere ha rovinato famiglie, è considerato un peccatuccio, non un peccato nefando (per te è presunto, per gli altri, per chi ti "giudica", è certo).

Posso dire che quanto dite mi ricorda la frase tipica dei fumatori?
Per gli altri è così. Io smetto quando voglio! : Smile :
Se posso stirare l' esempio, anche il fumatore lo fa e poi si lava i denti, ma il fumo rimane sui vestiti, sui denti... Non si vede se non si vuole o non si deve vedere! : Smile : : Smile : : Smile :

Rimane poi da vedere se il piacere che ne trai compensa il rischio (insomma se il gioco vale la candela). E poi la domanda di uno dei post: e se ti succede qualcosa mentre sei en Femme???

Kiss

Semplicemente ho valutato il rischio e ritengo sia insignificante.
Il piacere compensa questo piccolo rischio quando sono lontano da casa. A casa il rischio è troppo alto per me perciò ahimè il CD sarà impossibile. Anche perché se devo avere l’ansia tutte le volte che mi avvicino ad un collant allora la cosa non mi piace più.
La domanda “se ti succede qualcosa en-femme”?? Ecco questo è il rischio che rimane anche quando sono lontana.
Qualche giorno fa sono andata in macchina in un paese lontano da Vienna. In autostrada l’auto mi ha segnalato che la pressione di un pneumatico era bassa. Ero sola, en-femme, di notte, in autostrada e mi toccava forse chiamare il service (visto che molte nuove auto non hanno la ruota di scorta) che è in diretto contatto con dei colleghi peraltro. Ecco l’imprevisto. Mi è andata bene, era il sensore rotto. Purtroppo non posso prevedere tutte le sfighe. Se avessi avuto un incidente invece sarebbe stato peggio. Ho valutato che tutto sommato non ho mai avuto incidenti rilevanti. Piccole cose potevo gestirmele anche en-femme. Ho prestato più attenzione del normale e mi sono goduta la mia uscita comunque.
L’esempio dello scommettitore non calza: buttare i risparmi della famiglia per un vizio non si avvicina neanche lontanamente al voler camminare sui tacchi.
Lo smetto quando voglio è una opzione che non funziona: prima di tutto si sa che è impossibile smettere e secondo... in fondo in fondo non voglio!



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
It’s a long way to the top if you wanna rock’n’roll
Avatar utente
Alice80
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 379
Iscritto il: domenica 17 novembre 2019, 21:59
Località: Roma

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggioda Luciathecutegirl » venerdì 20 dicembre 2019, 18:36

È una scelta veramente difficile. Per l'amore, sarei disposta a continuare a nascondere la mia vera indentità
Essere donna è così affascinante. È un avventura che richiede un tale coraggio, una sfida che non annoia mai
-Lucia
Avatar utente
Luciathecutegirl
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 124
Iscritto il: domenica 22 settembre 2019, 20:02
Località: Emilia Romagna

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggioda Marcela » venerdì 20 dicembre 2019, 18:37

Discorso complicato. Come altre hanno detto, nascondere una parte di sè al/alla partner della vita non è cosa saggia. Ma in larga parte dipende tanto da quanta importanza si da al CD. Io non posso dire di averlo detto a mia moglie per correttezza, mentirei. Glielo ho detto perchè mi eccitava coinvolgerla. Con tutto che, come già detto altrove, il mio è stato un coming out da paraculo e non una cosa sincera al 100%.
Poi possiamo iniziare a parlare delle ipocrisie di tante partner: alcune tollererebbero di più sentirsi dire "ho l'amante", "ho sputtanato tutti i risparmi alle slot machine", "tiro di coca", "sul lavoro sono un figlio di troia che lucra sui poveracci", "ho un figlio illegittimo da una relazione clandestina", "ho rubato al fisco un sacco di soldi" invece che sentirsi dire "mi piace vestirmi da donna". Che se ci pensiamo è vomitevole. Quindi mentire è poi così terribile? Per me no.
Avatar utente
Marcela
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 125
Iscritto il: giovedì 27 ottobre 2016, 20:09
Località: Torino

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggioda Celeste » venerdì 20 dicembre 2019, 20:53

roby_rm ha scritto:Posso dire che quanto dite mi ricorda la frase tipica dei fumatori?
Per gli altri è così. Io smetto quando voglio! : Smile :

Quando fumavo sapevo bene di poter smettere ma non volevo reprimermi. Pertanto ho fumato avanti, ma ho cercato di farlo in modo consapevole del significato e della fantasia di cui caricavo il fumare (anche mi sono documentata in proposito). Ad un certo punto ho deciso di non fumare più per prevenzione e mi è stato facile perché ormai ero già cosciente che le sensazioni che cercavo nel fumo erano inconsistenti e illusorie.

Ora ogni tanto mi travesto e sento molto, non voglio reprimermi quindi accolgo tutte le sensazioni stupende che mi dà. Tuttavia so per certo che si nasce nudi : Smile : e pertanto mi sembra verosimile che l'attaccamento ai vestiti sia una cosa illusoria, fantastica. Quindi se verrà il momento che dovrò rinunciarvi per una storia d'amore so già che potrò farlo, perché avrò guardato per bene in faccia l'illusione per quella che è. Già ora non le sono totalmente schiava ma comunque mi lascio coinvolgere a fondo, la accolgo con tutta me stessa ma lascio che si esaurisca. In questo modo non finirò come le persone che buttano via tutto varie volte, per poi ricaderci puntualmente e finire a pensare di non poterne fare a meno. Comunque ognun* è libero di dare importanza a quello che vuole. Io adoro la libertà e so anche che vivere un rapporto d'amore è per me molto più realisticamente soddisfacente di qualsiasi vestito e di qualsiasi fantasia.
Celeste
 

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggioda Sabrinasexy69 » venerdì 20 dicembre 2019, 21:35

Essere o non essere....

Non mi stanchero' mai di dirlo, e di postare dove lo ho detto: https://www.xdress.it/xdforum/viewtopic.php?f=24&t=4957

la risposta alla tua domanda e' DIPENDE!!

Per piacere evitiamo di dirci che e' "onesto" raccontare tutto alla propria compagna. Molti di noi hanno mogli e compagne con cui viviamo da decenni e che non sanno. Veramente vi aspettate che siano contente ad un racconto del genere? Aggiungiamo che se glielo diciamo dopo decenni si chiedera' perche', e sara' ben piu' difficile spiegarle che non deve preoccuparsi.

Ci sono cose che non si raccontano. Se dopo 20 anni di matrimonio mi capita una storia me lo tengo per me. E' una storia, amo ancora la mia compagna, perche' dovrei farle del male dicendole una cosa che non ha nessuna importanza? (ovvio, sto parlando di una storia non di una relazione d'amore parallela)

Ecco, l'importanza di questa cosa e' cio' che ci deve fare riflettere. Quanto e' importante nella vostra vita? Vi fa stare male non dirlo? Vi far stare male non poter fare di piu' di quello che e' possibile nel segreto? Se fa stare male VOI allora potete iniziare a chiedervi se vi far star cosi' male da far star male LEI. Solo se e' cosi' imporante da fare stare male LEI allora diteglielo e affrontate le conseguenze.....(saranno durissime e solo in pochissimi fortunatissimi casi vi ritroverete con una compagna che accetta e partecipa, negli altri...avrete perso la vostra relazione).

altrimenti vivetelo in segreto e vivetevi la vostra relazione.

Se invece state iniziando una nuova relazione, allora ditelo. In quel caso ritengo che sia ingiusto non rivelarsi subito, e se lei non lo accetta non e' la compagna giusta per voi.

Sabri
Sabrinasexy69
Lady
Lady
Utente Bannato
Utente Bannato
 
Messaggi: 568
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2016, 16:55
Località: Milano

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggioda fatabarbara » venerdì 20 dicembre 2019, 22:33

All'allora moglie, ora ex, nascosi tutto, e quando lo scoprì fu la goccia che fece traboccare il vaso; da allora, le successive compagne seppero tutto al secondo o terzo incontro e mi è andata sempre di lusso. L'attuale, che mi sopporta da quasi vent'anni mi rispose esattamente così: io mi sono innamorata di te, e tu rimani la stessa persona coi pantaloni o con la gonna...il risultato? In casa sto indifferentemente en femme o en homme, uso intimo femminile (e me lo ruba al bisogno), sono il suo uomo e la sua amica.
Sono fortunata, lo so
woman is beautiful
bisogna nascere uomini, per apprezzare il piacere di essere donna
Avatar utente
fatabarbara
Princess
Princess
 
Messaggi: 1308
Iscritto il: martedì 21 ottobre 2014, 8:08
Località: Pistoia

Re: È giusto nascondere alla consorte la nostra anima femmin

Messaggioda Dany66 » sabato 21 dicembre 2019, 1:17

Sabrina ti adoro,dici sempre la cosa più sensata.Io penso che non dobbiamo essere cosi fiscali con gli altri basandoci sulla nostra propria esperienza,ogni caso è un caso a se,a qualcuna è andato bene e a quanto pare parecchie sono state lasciate dopo la confessione.Come si fa a dire che sia disonesto non dirlo alla moglie o compagna,come possiamo sapere la reazione di ogni singolo individuo o come sarebbe la reazione nostra se ci dicessero che quando non ci siamo si mettono i baffi finti,appiattiscono il seno prendendo quello che di solito è il nostro ruolo.Tanto per chiarire,io ero cosi da piccolo e ho continuato con questa mia passione anche durante le mie relazioni con altre ragazze,ho saputo separare nettamente il CD dalla mia vita quotidiana.Quando ho conosciuto mia moglie dalla quale ero innamoratissimo non ho più sentito questa attrazione per il femminile per qualche anno ma quando si è ripresentato l'ho presa per quella bellissima passione che mi faceva sentire intimamente donna ma non ho mai pensato a un tradimento,semplicemente era una parte del mio intimo che esisteva prima e continua a esserci.Come dicevo prima ogni caso e a se,il mio porterebbe sicuramente alla rottura ma devo anche dire che non mi sentirei a mio agio di girare en femme per casa davanti a mia moglie .Sobre los gustos no hay disgustos.
Avatar utente
Dany66
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 439
Iscritto il: domenica 3 marzo 2019, 1:17
Località: provincia di biella

PrecedenteProssimo


Torna a Generale




Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010