Generalizzazioni di genere

Re: Generalizzazioni di genere

Messaggioda LellaB » giovedì 17 settembre 2020, 9:17

Più che l'articolo, trovo molto interessante la discussione che lo segue. Però, per favore, non estremizziamo, non cerchiamo a tutti i costi il pelo nell'uovo.

Io sono una persona educata, apro la porta alle persone come forma di rispetto, altrimenti la apro e passo per primo, aiuto le persone coi pesi indifferentemente dal sesso (le borse più pesanti della spesa le porto a casa io), faccio dei gesti disinteressati, senza altro scopo che essere gentile, che sono il frutto della mia educazione, non voglio opprimere nessuno/a, né relegarlo/a ad un ruolo inferiore.

Se invece apro la porta ad una sconosciuta e poi la invito a cena con intenti porcellosi, l'aiuto coi pesi solo per attaccar bottone, insomma metto un fine mirato a relegarla nel suo recinto di femmina, allora riconosco un atteggiamento sessista nei miei comportamenti.

Ma il confine tra essere gentili ed essere sessisti gentili è veramente sottile e sfido qualunque maschio, nel momento in cui si relaziona con una donna, a domandarsi se i suoi gesti siano mirati o educati... abbiamo un solo neurone, è già tanto che riusciamo a fare una cosa alla volta, figuriamoci due...
Antonella : Nar :

The high is the heel, the closest is the Paradise...
Avatar utente
LellaB
Lady
Lady
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 906
Iscritto il: sabato 3 febbraio 2018, 17:05
Località: Provincia Torino

Re: Generalizzazioni di genere

Messaggioda Celeste » giovedì 17 settembre 2020, 9:33

LellaB ha scritto:abbiamo un solo neurone, è già tanto che riusciamo a fare una cosa alla volta, figuriamoci due...

basterebbe il coraggio di parlare in prima persona invece di usare il noi... l'autoironia è ammirevole : Wink :
Avatar utente
Celeste
Baby
Baby
 
Messaggi: 44
Iscritto il: sabato 22 agosto 2020, 10:00
Località: Triveneto

Re: Generalizzazioni di genere

Messaggioda LellaB » giovedì 17 settembre 2020, 9:51

Celeste ha scritto:
LellaB ha scritto:abbiamo un solo neurone, è già tanto che riusciamo a fare una cosa alla volta, figuriamoci due...

basterebbe il coraggio di parlare in prima persona invece di usare il noi... l'autoironia è ammirevole : Wink :

Questo è ciò che le donne pensano di noi... ma se ti senti offesa, ho un solo neurone... : Chessygrin :
Antonella : Nar :

The high is the heel, the closest is the Paradise...
Avatar utente
LellaB
Lady
Lady
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 906
Iscritto il: sabato 3 febbraio 2018, 17:05
Località: Provincia Torino

Re: Generalizzazioni di genere

Messaggioda Celeste » giovedì 17 settembre 2020, 9:55

LellaB ha scritto:
Celeste ha scritto:
LellaB ha scritto:abbiamo un solo neurone, è già tanto che riusciamo a fare una cosa alla volta, figuriamoci due...

basterebbe il coraggio di parlare in prima persona invece di usare il noi... l'autoironia è ammirevole : Wink :

Questo è ciò che le donne pensano di noi... ma se ti senti offesa, ho un solo neurone... : Chessygrin :

io non mi sento offesa (non ho bisogno del consenso altrui : Wink : ) semplicemente non gioco a sminuire il mio sesso biologico, che poi come si legge nell'articolo innalzare e sminuire in modo generalizzato possono semplicemente essere una scusa per mantenere lo status quo perchè fa comodo... quindi poi non lamentiamoci se le cose non cambiano, ogni persona è responsabile di quello che fa, è inutile lamentarsi di un maschilismo generico, la società è fatta da tutti noi non è un'entità aliena
Avatar utente
Celeste
Baby
Baby
 
Messaggi: 44
Iscritto il: sabato 22 agosto 2020, 10:00
Località: Triveneto

Re: Generalizzazioni di genere

Messaggioda Novella » venerdì 18 settembre 2020, 0:13

Non so Celeste, io evito le generalizzazioni perché ho imparato che sono proprio sbagliate, anche statisticamente alla fine. Quindi perché continuare ad applicare schemi che mi fanno essere in errore?

Per dirne una: "donna al volante pericolo costante". Ma sai quanti maschi vorrei macinare nel tritacarne ogni giorno che prendo la macchina? : Chessygrin :

Però se questo bisogno di esternarle non lo sento (ormai proprio a livello mentale non si forma neanche l'ideazione della battuta o della discussione), le esperienze negative con le donne hanno radicato fortemente in me delle convinzioni che applico nel mio relazionarmi. Ho vissuto troppi anni da parìa impresentabile per non pensare che il rapporto, sia pure a livello di frequentazione amicale, sia impossibile senza che il maschio abbia una solida busta paga. E cmq sempre almeno di qualche euro maggiore della sua. Questo è un elemento caratterizzante del comportamento femminile (e non dimentichiamo che non basta l'accettazione della singola persona, ma poi ci sono anche le famiglie dietro), altro che stereotipo, difficile da smontare (ed anche deprimente, me ne scuso con tutt*).
~ N o v e l l a ~
Avatar utente
Novella
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 368
Iscritto il: sabato 24 dicembre 2016, 22:37
Località: Bari, Puglia

Re: Generalizzazioni di genere

Messaggioda Celeste » venerdì 18 settembre 2020, 8:35

Novella ha scritto:Non so Celeste, io evito le generalizzazioni perché ho imparato che sono proprio sbagliate, anche statisticamente alla fine. Quindi perché continuare ad applicare schemi che mi fanno essere in errore?

Per dirne una: "donna al volante pericolo costante". Ma sai quanti maschi vorrei macinare nel tritacarne ogni giorno che prendo la macchina? : Chessygrin :

Però se questo bisogno di esternarle non lo sento (ormai proprio a livello mentale non si forma neanche l'ideazione della battuta o della discussione), le esperienze negative con le donne hanno radicato fortemente in me delle convinzioni che applico nel mio relazionarmi. Ho vissuto troppi anni da parìa impresentabile per non pensare che il rapporto, sia pure a livello di frequentazione amicale, sia impossibile senza che il maschio abbia una solida busta paga. E cmq sempre almeno di qualche euro maggiore della sua. Questo è un elemento caratterizzante del comportamento femminile (e non dimentichiamo che non basta l'accettazione della singola persona, ma poi ci sono anche le famiglie dietro), altro che stereotipo, difficile da smontare (ed anche deprimente, me ne scuso con tutt*).

A me piacciono tanto i rimedi semplici, penso che il rimedio sia prendersi la responsabilità di quello che si fa, si dice, si pensa. Se tu desideri avere una busta paga superiore a quella di una compagna non è un peccato infernale. Secondo me il problema è se si funziona come cassa di risonanza per gli stereotipi. Quindi come ho detto ad Antonella dico la stessa cosa a te, per me la soluzione è parlare in prima persona non prendere quello che farebbero gli altri come motivo del proprio agire.

Ad Antonella posso dire che la stragrande maggioranza delle donne bio che ho conosciuto mi hanno fatto complimenti per come ragiono, e non credo che me lo abbiano detto per portarmi a letto : Chessygrin :

A te Novella posso dire che, in tutte le mie convivenze, le mie ex avevano tanti più soldi di me e non era affatto un problema (se io non me lo facevo).
Avatar utente
Celeste
Baby
Baby
 
Messaggi: 44
Iscritto il: sabato 22 agosto 2020, 10:00
Località: Triveneto

Precedente


Torna a Generale




Visitano il forum: Nessuno e 28 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010