C'è una maggiore fluidità nelle donne? E, se si, perchè?

Re: C'è una maggiore fluidità nelle donne? E, se si, perchè?

Messaggioda Frida » martedì 21 aprile 2020, 13:57

Nathan ha scritto:...non badano all'aspetto fisico.
Tutto questo parte da un condizionamento sociale di natura sessista


..ma neanche alla fisica. C'è qualcuna che sa spiegarmi cosa vieta in Italia la laurea in fisica alle donne?
Frida
 

Re: C'è una maggiore fluidità nelle donne? E, se si, perchè?

Messaggioda roby_rm » martedì 21 aprile 2020, 15:06

Frida ha scritto:
Nathan ha scritto:...non badano all'aspetto fisico.
Tutto questo parte da un condizionamento sociale di natura sessista


..ma neanche alla fisica. C'è qualcuna che sa spiegarmi cosa vieta in Italia la laurea in fisica alle donne?


??? Quando "frequentavo" il 50% erano ragazze e più del 50% faceva fisica! Si sono laureate quasi tutte quante!

Non è che ti riferisci alle plastiche che rendono certe parti antigravitazionali? Quelli sono solo superpoteri! La fisica non ci entra niente!

Kiss
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia

Re: C'è una maggiore fluidità nelle donne? E, se si, perchè?

Messaggioda Frida » martedì 21 aprile 2020, 15:18

ah non mi sono ducumentata, grazie, ma allora la lurea in fisica non è vietata alle donne. Pensavo che fossero tutte a giurisprudenza, maledetti stereotipi. : Chessygrin :
Frida
 

Re: C'è una maggiore fluidità nelle donne? E, se si, perchè?

Messaggioda roby_rm » martedì 21 aprile 2020, 15:34

Giulia_M ha scritto:In inglese è stata coniata un'espressione per le giovani che sperimentano relazioni di tipo lesbico per poi "tornare" all'eterosessualità: Lesbian until graduation. Personalmente mi sono più volte domandato se in tale atteggiamento ci sia una componente "modaiola", nel senso che ragazze che di per sé sarebbero eterosessuali si presentino come lesbiche, almeno temporaneamente, per apparire trendy o particolarmente "progressiste". È probabile che ci sia anche una componente di strategia, per allontanare le sgradite avances sessuali di maschi particolarmente intraprendenti ma non altrettanto attraenti.

Per fare un discorso più generale, sta di fatto che il lesbismo, nella nostra società, storicamente non ha avuto lo stesso stigma sociale che veniva rivolto verso l'omosessualità maschile. Ritengo che in ciò abbia un ruolo precipuo la componente strettamente sessuale: la penetrazione anale, effettuata da un maschio su un altro maschio, è stata vista nella nostra società occidentale di matrice greco-romano-giudaico-cristiana (con l'eccezione della pederastia nella Grecia classica, e comunque entro certi limiti considerati "pedagogici") come un atto contrario alla natura, principalmente perché ciò comporta uno "sperpero" della capacità generatrice dell'uomo (in effetti la chiesa cattolica condanna tuttora anche la masturbazione) e in secondo luogo perché l'atto, che comporta l'entrata di una parte del corpo in altro, è associato al "possesso" (tanto che il verbo "possedere" si può usare anche in questo senso), che è visto come conforme all'ordine naturale nel caso avvenga da parte di uomo (il sesso forte) nei confronti di una donna (il sesso debole). Del resto, la penetrazione anale di un uomo su una donna è considerata accettabile anche da molti che invece se ne dicono schifati se sono due uomini a praticarla.

Le relazioni lesbiche non vedono questa "rottura dell'ordine naturale", e per questo sono state più tollerate. Atti simili possono essere effettuati tramite sex toys, ma le compenetrazioni corporali non possono essere altrettanto profonde, e gli scambi di fluidi corporei sarebbero molto più limitati.

Spero che nessun utente si senta offeso/a per quanto ho scritto, cercando di attenermi ad una terminologia la più possibile precisa e neutra.


Bell'intervento!
Dall' idea che mi sono fatta, credo che molto delle decisioni e delle prescrizioni religiose siano legate al fattore procreazione, che è stato fondamentale fino alla prima metà del secolo scorso, come mostrano le ricerche fatte in Germania per aumentare il numero di parti gemellari. Ricordo a titolo di notizia le pratiche spartane tese a non far diminuire il numero degli "uguali", cioè dei guerrieri, le tasse veneziane sul celibato (da noi quello delle tasse è un vizio: l' hanno applicata anche durante il ventennio).
La chiesa da parte sua, avendo bisogno di gente da mandare in terrasanta e nell' est europeo, ha negato la vita monastica con la dottrina dell'"alter christus" e ha fatto quanto possibile per garantire un numero sufficiente di parti in un mondo di guerra, soggetto ad epidemie ed in cui i migliori medici erano mussulmani.
Un po' quello che ha ripetuto recentemente per l'Africa, condannando l' uso dei profilattici in una terra di Hiv.
Dovrebbe ora essere chiaro perché il lesbismo abbia meno impatto dell'omosessualita'maschile.
Una femmina coperta o copribile ha già fatto quello che deve o può essere messa in condizione di effettuare la procreazione, lo voglia o no ( vedi il numero delle nobildonne tolte dai conventi, ripulite e date in sposa dopo le pandemie medievali, per garantire che i casati non si estinguessero).
L' omosessualità maschile, invece è vista solo come spreco. Non parliamo poi se all' omosessualità si aggiunge l' effemminatezza.

Kiss
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia

Re: C'è una maggiore fluidità nelle donne? E, se si, perchè?

Messaggioda Emma0 » giovedì 27 agosto 2020, 21:46

Il tema è molto interessante... Io ho sempre pensato che la risposta a questa domanda sia positiva, e difficilmente mi si convincerà del contrario. Parlo in termini generali, ovviamente: credo che per le donne bio ci sia di base una maggiore apertura ad avere rapporti sessuali (di qualsiasi genere, dal bacio in su diciamo) con altre donne. Questo non toglie che anche tra di esse ci sia una buona percentuale di etero che inorridiscono al solo pensiero di un rapporto omosessuale, ma questo è un problema che scaturisce da molti fattori - simili secondo me a quando avviene per i maschi - e che non cambia il quadro generale.

Sulle ragioni di tutto ciò io penso che si debba guardare innanzitutto a come - solitamente - una ragazza viene cresciuta in confronto all'educazione che riceve un maschio. Se per i maschi c'è sin da subito una grande pressione per farli crescere etero (e possibilmente con la mentalità di poter fruire delle donne quando gli pare), alle ragazze questo "lavaggio del cervello" non viene fatto. Le si lascia in un certo senso più libere di scoprire la propria sessualità, cosa che spesso fanno proprio grazie ad altre ragazze (parlandone, mica avendoci rapporti eh) e che avviene in maniera più libera e aperta anche a sperimentazioni di vario genere. Per una ragazza è molto più facile vedere la bellezza in altre donne, mentre ad un uomo risulta difficile fare lo stesso con altri uomini perché ha spesso paura che lo si possa tacciare di essere omosessuale o non abbastanza uomo (come se ammettere che un uomo è attraente rendesse omosessuali...). Questa maggiore libertà è data alle donne perché il lesbismo, come avete già anche detto, non ha lo stesso stigma dell'essere omosessuali per un uomo: sentendosi libere - in parte quantomeno - da questo stigma sociale, sono anche più aperte ad esperienze sessuali con altre donne, e questo le rende più "gender fluid".

A questo proposito faccio una chiusa, che penso sia esplicativa e spero sia concessa: tutte noi, penso, abbiamo avuto esperienza di materiale pornografico. Pensate all'enorme quantità di video con un uomo e due o più donne: quanto è facile che durante il video le donne abbiano tra di loro un rapporto? E invece, se ci sono due uomini e una donna, quanto è facile che lo stesso avvenga tra i due maschi? L'industria pornografica non è uno specchio della realtà (un po' lo è purtroppo), ma è solo un esempio che credo tutt* possano capire al volo.

Emma
Senza inizio e senza fine, l'anello si estende all'infinito
Avatar utente
Emma0
Baby
Baby
 
Messaggi: 20
Iscritto il: domenica 23 agosto 2020, 10:14
Località: Bergamo

Precedente


Torna a Identità di genere




Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
cron