Le cause del travestivismo

Re: Le cause del travestivismo

Messaggioda roby_rm » mercoledì 14 agosto 2019, 9:57

Ciao a tutte. Vorrei provare ad aggiungere qualcosa, limitatamente al vestirsi, senza toccare la disforia .

Intanto un grazie a Frida. La frase "Vestirsi da donna per un uomo non è mai stata considerata una patologia." mi rincuora. Vorrei sapere da dove viene. Secondo me e' patologico mettersi in divisa e marciare tutti uguali.

A questo punto potrei tentare di spiegare perche' a me piace vestirmi. Anzi, lascio che Steve Buscemi lo dica per me:

“E’ una questione di semantica. Se ti dicessi che demente è chi lavora in un ufficio cinquanta ore alla settimana per cinquant’anni, poi un giorno si sente dire vaffanculo, dopodiché finisce in un ospizio sperando di morire prima di vivere l’affronto di non arrivare alla toilette in tempo?”
dal film "Conair"

Puo' essere sufficiente per spiegare perche' mi piace vestirmi come voglio?

"La pulsione a travestirsi si manifesta generalmente piuttosto presto e dura per tutta la vita"
Verissimo. La necessita' di essere un individuo non massificato o la hai quando nasci o non la hai. Tenuto conto del modo e della qualita' del vestire da uomo, non e' strano che si cerchino alternative. Dato che e' un po' difficile sapere le ultime novita' della moda marziana o venusiana, se cerchi un modo aggraziato e fantasioso di vestire, dopo ave notato che ad es. il vestito formale da uomo si riduce a 3 capi, uno derivato direttamente da un vestito di lavoro, e di cui si puo' richiedere l' uniformita' del colore della cravatta, e gli altri 2 sono dovinare rigorosamente per una sera "informale" o da cerimonia, e dopo aver visto la varieta' dei vestiti femminili proviamo ad indovinare quale potrebbe interessarti di piu'...

"... il contatto del tessuto sulla pelle provoca una sensazione di esaltazione intensa la cui natura e' incontestabilmente di natura sessuale e indossare un capo di abbigliamento ritenuto eccitante suscita nella maggiore parte dei casi manovre di autosoddisfazione."
Mai tentato di diventare ciecA quando ho indossato calze di nylon, collant o bodies. E' vero pero' che mi piace la sensazione che da un tessuto morbido e coccoloso sulla pelle, magari in commistione con un vento delicato. Basta avere sufficiente fantasia per fare lo stesso con il vestire maschile... Chi di voi ha indossato un pullover di cachemire magari puo' fare il confronto. il problema che il pullover di cachemire per l' uomo e' l' eccezione. Il nylon o la seta per la donna sono la regola.

"Ciononostante il neofita, passato il primo periodo di esaltazione, non tardera' a conoscere crisi di rimorso nel corso delle quali si rendera' conto di indossare vestiti “proibiti” dai precetti dell’educazione che ha ricevuto"
Verissimo. specie se te lo ripetono 5 milioni di volte al giorno! Tenete conto che andare in giro in tricorno e marsina a carnevale fa ridere. Andare in giro cd a carnevale e' "sospetto".

"Si sostiene che, di tutte le “deviazioni” sessuali, il travestitismo sia la piu' solitaria ed e' vero."
effettivamente, prima di Internet, non era facile uscire vestiti in strada ed incontrarsi con un altra cd. In genere non e' facile nemmeno adesso, specie per le persone timide o che non possono fare "coming out" senza essere "arate".

"un travestito, che e' attratto dalle donne, avra' grandi difficolta' nello scoprire la compagna che lo accettera' cosi' come desidera essere accettato, e cioe' come donna invertita; anche in questo caso bisogna tener conto della stanchezza della donna se si trova costantemente in presenza di questo tipo di uomo."
Perche' una donna che ti accetta come cd poi si deve stancare??? E' vero invece che con tutti i pregiudizi che ci sono non e' facile trovare una compagna. Funzionerebbe anche per le ragazze: Immaginiamo che da oggi ogni donna che mette i pantaloni o simili sia giudicata lesbica o una "donna invertita", tanto per citare l' Illustre e immaginiamo che il concetto sia ripetuto 2000 volte al giorno. Magari se qualcuna non si sbriga a capire, immaginiamo anche che le altre donne la prendano a di sberloni, come è successo al cd di Bologna di cui si parla anche qui e poi vediamo come va e quanti spasimanti ci saranno per una "donna in pantaloni". Se volete un caso piu' concreto, quanti ragazzi saranno disposti a dichiararsi ad una ragazza che va in giro a viso scoperto nei paesi dove esiste l' obbligo del velo islamico e si applica la sharia?

"Raramente il travestito ha la fortuna di incontrare una donna comprensiva, ma per essere obiettivi bisogna riconoscere che nella maggioranza dei casi solo un travestito puo' comprendere colui che condivide i suoi gusti."
se il travestito si veste da donna e non da venusiano, perche' una donna non dovrebbe capire i suoi gusti? Perche' un uomo non potrebbe manifestare apprezzamento per lui e per la sua mise? Oppure il gusto e' la polluzione sul nailon appena indossato?

"E’ anche per questa ragione che i travestiti hanno la tendenza a restare tra di loro, dando cosi' credito al mito popolare che confonde travestitismo e omosessualita'. "
Se o fai in pivato, obbiettivo il selfie, e' vero, stai sempre tra di loro, con:
loro=tu.
Se hai fatto comig out ed esci, forse puoi anche uscire con gli amici che ti accettano, o no?
GAME OVER! TY KISS
roby_rm

I'm not so bad! They just draw me that way!
Avatar utente
roby_rm
Princess
Princess
 
Messaggi: 1028
Iscritto il: venerdì 12 aprile 2019, 21:09
Località: roma - italia

Re: Le cause del travestivismo

Messaggioda DOLCECINZIA » mercoledì 14 agosto 2019, 23:29

Deborah.t ha scritto:Ciao. Sul web ho trovato questo sito cosa ne pensate amiche?
http://spazioinwind.libero.it/Isabella_ ... isa028.htm
In risposta a chi ha scritto l ' articolo.
F.K.
Cit. Autore anonimo




Inviato dal mio COL-L29 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
DOLCECINZIA
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 293
Iscritto il: giovedì 23 ottobre 2014, 19:16
Località: AOSTA

Re: Le cause del travestivismo

Messaggioda Frida » giovedì 15 agosto 2019, 11:53

roby_rm ha scritto:
Intanto un grazie a Frida. La frase "Vestirsi da donna per un uomo non è mai stata considerata una patologia." mi rincuora. Vorrei sapere da dove viene. Secondo me e' patologico mettersi in divisa e marciare tutti uguali.



La psichiatrizzazione dei comportamenti insoliti è un tema che è appartenuto al secolo scorso.

"Alcuni studiosi ritengono che il feticismo da travestimento debba essere rimosso dalla Classificazione Internazionale delle Malattie alla prossima revisione, anche se alcuni uomini che si vestono da donne lo fanno in modo compulsivo e sono angosciati e condizionati dal loro comportamento". Il DSM-5 è una fonte autorevole che tuttavia non ci riguarda.

la maggior parte dei travestiti non soddisfa i criteri clinici per un disturbo parafilico; quindi relax i problemi sono tutt'altro che indossare una mutandina di pizzo di tanto in tanto. Bisogna ricordare che i comportamenti che sembrano insoliti a un altra persona o a un professionista della salute non costituiscono parafilia semplicemente perchè inusuali; l'interesse a un certo comportamento non significa avere un disturbo.

Detto francamente, l'articolo che ho letto è una banalità. Come hai fatto notare le donne che indossano i pantaloni ovviamente non sono disturbate. ..è noto infatti che il travestitismo riguarda il disagio che gli eterosessuali maschi provano nella realzione con la propria partner; un tema distinto dal travestitismo.
"Una voce chiama da Seir in Edom: sentinella quanto durerà ancora la notte? E la sentinella risponde: verrà il mattino ma è ancora notte; se volete domandare ritornate un' altra volta"
Avatar utente
Frida
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 2778
Iscritto il: giovedì 12 novembre 2015, 1:46
Località: Milano

Precedente


Torna a X-Dress NEWS




Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010