Un desiderio sempre più forte di confessarlo

Re: Un desiderio sempre più forte di confessarlo

Messaggioda Celeste » mercoledì 25 settembre 2019, 23:16

La società sarà quella che è ma io posso essere orgogliosa di me stessa solo nella misura in cui mi sento libera interiormente. Se io spiego a qualcuno che mi travesto PER ORA e che magari in futuro potrei anche smettere ed egli invece mi etichetta come se dovessi fare questa cosa per sempre... allora vuol dire che non ha una mentalità sufficientemente aperta per i miei gusti e che ascolta solo i suoi schemi mentali. Credere che una persona debba per forza dipendere dai vestiti femminili mi sembra assai riduttivo, etichettare a vita le persone sulla base di ciò che indossano ora mi lascia alquanto perplessa. Quando le donne indossavano sempre le gonne chissà cosa avranno pensato di quelle che invece ogni tanto indossavano i pantaloni! E chissà cosa avranno pensato di quelle che per prime indossarono la minigonna... Se qualcuno verrà a sapere che mi travesto dirò che sono un artista mezzo pazzo e faccio quello che mi sento in questo momento, e che pertanto nel mio caso non è utile applicarmi i rigidi schemi su come debba comportarsi un uomo.
Celeste
 

Re: Un desiderio sempre più forte di confessarlo

Messaggioda Onlydress » mercoledì 25 settembre 2019, 23:35

Celeste dal mio punto di vista hai veramente detto parile sante... Il tuo discorso e percetto
Avatar utente
Onlydress
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 190
Iscritto il: mercoledì 24 aprile 2019, 8:46
Località: Napoli

Re: Un desiderio sempre più forte di confessarlo

Messaggioda Serena Crossdresser » venerdì 27 settembre 2019, 16:41

Dany66 ha scritto:
veronica ha scritto:Cara Etienne,

per me invece non si torna indietro. Se ti riveli agli altri il dado è tratto: molti sapranno e tu dovrai esserne consapevole.
Alcune persone capiranno altre per nulla e sparleranno di te.

Tu, sì, potrai tornare indietro, ma intanto gli altri ti avranno già etichettato.

E allora devi pensare ben a quello che vuoi: se hai intenzione di andare avanti sarai orgogliosa di quello che sei e l'esserti rivelata non ti spaventerà, se invece la paura ti frenerà sarà meglio aspettare e non avere l'ansia di comunicare a persone che non potranno esserti complici.

Very

Perfettamente d'accordo per,non si torna indietro, intendevo proprio questo la società nostra è questa,un giorno forse cambierà ma non adesso purtroppo.


... altre parole sante ...
Serena


"Poichè non sappiamo quando moriremo, si è portati a credere che la vita sia un pozzo inesauribile; però tutto accade solo un certo numero di volte, un numero minimo di volte. Quante volte vi ricorderete di un certo pomeriggio della vostra infanzia, un pomeriggio che è così profondamente parte di voi che senza neanche riuscireste a concepire la vostra vita - forse altre quattro o cinque volte, forse nemmeno. Quante altre volte guarderete levarsi la luna - forse venti - eppure tutto sembra senza limite."

cit. da " Il tè nel deserto "

... L'ora miracolosa che almeno una volta tocca a ciascuno. Per questa eventualità vaga, che pareva farsi sempre più incerta col tempo, uomini fatti consumavano lassù la migliore parte della vita.

cit. da " Il deserto dei Tartari " ( Dino Buzzati )
Avatar utente
Serena Crossdresser
Princess
Princess
Utente incontrata
Utente incontrata
 
Messaggi: 1298
Iscritto il: martedì 19 febbraio 2019, 15:44
Località: Ivrea

Re: Un desiderio sempre più forte di confessarlo

Messaggioda genserica » martedì 7 gennaio 2020, 9:25

Il mio desiderio di "coming out" l'ho espresso in questo bellissimo forum ed a voi amiche mie. Con piccole puntate quasi clandestine su siti inerenti alla sessualità su Internet e FB. Mi basta . Era da anni che volevo, in sintesi, raccontarmi.
Ora sono, seppur mi interrogo ancora, appagata.
"Posso resistere a tutto tranne che alle tentazioni!"
Avatar utente
genserica
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 161
Iscritto il: lunedì 9 dicembre 2019, 16:45
Località: genova

Re: Un desiderio sempre più forte di confessarlo

Messaggioda Kleoo » venerdì 10 gennaio 2020, 0:08

Io il coming out con un giro largo di amicizie l'ho fatto di recente e mi chiedo perché non l'ho fatto prima ...certo dipende molto da chi si frequenta e da che grado di amicizia uno ha .
I miei amici sono tutti vecchi fricchettoni artisti letterati professori viaggiatori e viveur fancazzisti con i quali mi rapporto un giorno in gonna altro da maschio e non fanno una piega anche se chiaramente la cosa li sconcerta (soprattutto sul nome con cui chiamarmi ) forse sparlano di me e ci mancherebbe visto la quantità di battute che la mia situazione genera ! Ma tutti mi hanno chiesto come mai ci ho messo una vita a rivelarlo e che ci sono rimasti male perché non mi fidavo della loro reazione ... Notasi che ai più non l'ho detto ma bensì mi sono presentata con non chalance in tacco e parrucco a qualche cena o appuntamento mondano ... Però sul lavoro me ne guardo bene a fare outing perché sarebbe impossibile continuarlo ....
Certo che se il vostro entourage di amicizie comprende per lo più micragnosi benpensanti e conservatori cattolico terzamediari giustizialisti da bar aspettarsi un replovevole allontanamento è più che possibile .
Morale non esiste una guida base x finocchie felici e spensierate , ma ognuna si deve fare i conti in tasca .
Aggiungo se un amico ti banna vuol dire che amico non era .
Non credere che le donne siano più comprensive è solo un illusione è che sono meno tranchant di un uomo nei giudizi.
Ps
Essere femminile d'animo non vuol dire essere donna io ho amici che sembrano dei grizzly etero macho e poi nei test (e nei fatti ) sono molto più femminili di me che sono un camallo al loro confronto (con buona pace dei portuali genovesi )
Vivere al ritmo del rock n' roll

LA PIÙ GRANDE PRIGIONE DEL MONDO È LA PAURA DEL GIUDIZIO DEGLI ALTRI .
Avatar utente
Kleoo
Gurl
Gurl
 
Messaggi: 193
Iscritto il: giovedì 12 dicembre 2019, 16:58
Località: Milano

Re: Un desiderio sempre più forte di confessarlo

Messaggioda Erica93 » sabato 11 gennaio 2020, 12:28

Molto interessanti gli spunti presenti in questa discussione, voglio prenderne parte in modo da esprimere il mio pensiero e le mie riflessioni.
In generale mi sento di affermare che il desiderio di condividere il mio essere con altre persone è vivo in me, desidero essere una persona capace di esprimere se stessa (al di la dell'abbigliamento) in modo naturale in qualsiasi situazione.
Come Eti che ha aperto la discussione riscontro in me una forte componente emotiva, sono sensibile al punto di pensare in alcune occasione di essere anch'io diverso, non so bene in realtà quale sia ancora la mia dimensione e cosa davvero desidero, un po questa cosa mi spaventa e mi induce a chiedermi: dove vuoi arrivare?? quali saranno le conseguenze di questo percorso che non conosci??
Tornando all'argomento centrale della discussione credo che per me sarebbe molto interessante confidarmi, però mi sentirei impacciato nel comunicare e descrivere un qualcosa che come dicevo in precedenza in realtà nemmeno io conosco bene e non riesco a definire e classificare.
Di conseguenza non posso descrivere istantaneamente qualcosa che continua ad evolversi in modo dinamico senza conoscere esattamente le leggi che governano tale evoluzione, dunque credo che il miglior modo per aprirsi alle persone vicine ed alla collettività sia esprimere tutte le nostre attitudini personali senza reprimere quelle particolarità che contraddistinguono ognuna di noi in modo diverso quali la sensibilità, il modo di esprimersi mediante l'abbigliamento ed altre infinite spiccate caratteristiche personali che contribuiscono a rendere ogni persona unica e speciale nel suo genere.
Concludendo credo che il miglior coming out sia quello fatto nei confronti di se stessi, mettendo in risalto l'autenticità personale e dei rapporti personali senza tentare di classificarsi ed etichettarsi.
un bacino : Love :
Avatar utente
Erica93
Baby
Baby
 
Messaggi: 32
Iscritto il: lunedì 23 luglio 2018, 16:02
Località: Giugliano

Re: Un desiderio sempre più forte di confessarlo

Messaggioda Emma0 » domenica 23 agosto 2020, 15:13

Buongiorno a tutte. La discussione è veramente interessante, e anche io ho riflettuto sulla possibilità di fare coming out. Premetto che la mia ragazza sa tutto e quindi con lei non dovrei aggiungere nulla, il che mi rende molto fortunata.
Però a volte mi chiedo come sarebbe se lo dicessi ai miei genitori, agli amici e insomma se il "mondo" sapesse chi sono veramente. In questi casi non posso fare a meno di sentire i brividi lungo la schiena per la paura di cosa potrebbe succedere.
Personalmente mi sento bene così, e credo che farei coming out solo nel momento in cui dovessi decidere di seguire una terapia ormonale: da lì significherebbe che ho preso una decisione netta e che è quindi necessario che tutti sappiano chi sono. Questo, tuttavia, è dettato dal fatto che inizierei a cambiare anche all'esterno, fisicamente insomma, perciò non ci sarebbe più niente da tenere nascosto. Prima di questo passo, tuttavia, non me la sentirei mai di fare coming out.

Alla fine, per me l'aspetto esteriore e quello interiore sono entrambi assolutamente importanti e io, finché non avrò un corpo "biologicamente" il più possibile femminile non potrò pensare di lasciarmi alle spalle il mio sesso di nascita. Non è solo una cosa che vivo mentalmente, ma che deve avere un riscontro anche fisico, proprio perché come diceva chi ha iniziato la discussione, anche a me le ragazze per strada fanno molta invidia per il corpo che hanno e i vestiti che si possono permettere di indossare. Qui torniamo a quanto dice anche Celeste sul fatto che gli uomini non si possono vestire come donne perché la società non lo accetterebbe: cosa che è purtroppo vera e che mi manda in bestia a pensarci.

Probabilmente ho solo incasinato la discussione, ma volevo provare a dire la mia. Un saluto a tutte,

Emma
Senza inizio e senza fine, l'anello si estende all'infinito
Avatar utente
Emma0
Baby
Baby
 
Messaggi: 20
Iscritto il: domenica 23 agosto 2020, 10:14
Località: Bergamo

Precedente


Torna a Coming Out - Consigli ed istruzioni




Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010