Vestirsi in intimità

Moderatori: AnimaSalva, Valentina, Melissa_chan, Alyssa, Roby, Irene, CristinaV, vernica71

Rispondi
Avatar utente
NAIMA LEI
Gurl
Gurl
Messaggi: 150
jedwabna poszewka na poduszkę 40x40
Iscritto il: martedì 15 agosto 2017, 8:20
Località: TOSCANA
Età: 60

Vestirsi in intimità

Messaggio da NAIMA LEI »

Come tante , o molto più probabilmente tutte noi che abbiamo iniziato il cd in età adolescenziale , mi vestivo di nascosto , quando ero solo in casa , dentro una stanza chiusa a chiave . E questa aspetto mi è rimasto negli anni , nei decenni ormai, e continua tuttora . Dico questo perché nei miei oltre cinquanta anni di Crossdressing , ho avuto storie più o meno ufficiali e più o meno lunghe con donne bio con le quali ho condiviso questa mia passione ed ho avuto incontri con sorelline , ma mai che mi sia vestita davanti ad un’altra persona . In special modo se capitava di condividere con una donna bio, proprio non riuscivo a vestirmi davanti a lei . Anche se era la mia ragazza da anni . Più volte mi è stato chiesto ma non ce l’ho fatta mai , era più forte di me. Dovevo vivere quei momenti da sola o più probabilmente il vestirmi da donna di fronte ad una donna mi metteva a disagio . Capitava che dopo qualche ora insieme come due donne , magari un ‘uscita fuori, facessimo l’amore ...... ma spogliarsi non era un problema . È strana sta cosa o forse non lo è affatto ....

Avatar utente
Katymakeup
Princess
Princess
Messaggi: 1074
Iscritto il: giovedì 22 dicembre 2016, 18:29
Località: lodi provncia
Età: 34

Accesso area fotografica

Re: Vestirsi in intimità

Messaggio da Katymakeup »

Credo sia dovuto al solito pensiero che passa per la testa di tante di noi... "Sto facendo qualcosa di sbagliato"
Infatti se analizziamo, la reticenza avviene specialmente nel momento della vestizione.
Un gesto apparentemente semplice come indossare un collant. Nell'atto di avvolgere la gamba nel nylon la mascolinità sparisce e assumiamo atteggiamenti femminili.
La visione che diamo mentre ci si sta vestendo abbassa la virilità e la nostra sicurezza.
Poi una volta vestite e truccate essendo che ci sentiamo donne non abbiamo problemi a mostrarci e a interagire con altre donne. La paura passa e ci sentiamo bene.
Nell'atto della svestizione ci liberiamo della nostra femminilità e il lato maschile riacquista i suoi spazi.

Avatar utente
Evatravbg
Baby
Baby
Messaggi: 36
Iscritto il: venerdì 15 aprile 2022, 18:53
Località: Bergamo
Età: 54

Re: Vestirsi in intimità

Messaggio da Evatravbg »

Katymakeup ha scritto: sabato 14 maggio 2022, 14:12 Credo sia dovuto al solito pensiero che passa per la testa di tante di noi... "Sto facendo qualcosa di sbagliato"
Infatti se analizziamo, la reticenza avviene specialmente nel momento della vestizione.
Un gesto apparentemente semplice come indossare un collant. Nell'atto di avvolgere la gamba nel nylon la mascolinità sparisce e assumiamo atteggiamenti femminili.
La visione che diamo mentre ci si sta vestendo abbassa la virilità e la nostra sicurezza.
Poi una volta vestite e truccate essendo che ci sentiamo donne non abbiamo problemi a mostrarci e a interagire con altre donne. La paura passa e ci sentiamo bene.
Nell'atto della svestizione ci liberiamo della nostra femminilità e il lato maschile riacquista i suoi spazi.
Bella considerazione io mi ci ritrovo al 99%
Quelle 2 volte che mi è capitato mi son comunque spostata in un'altra stanza e le altre volte cambiata prima di incontrarsi.
Forse il termine "sbagliato".. oggi.... non mi suona proprio così esatto
Ciao
Eva

Avatar utente
Roby_60
Gurl
Gurl
Messaggi: 305
Iscritto il: sabato 22 novembre 2014, 22:49
Località: Roma

Re: Vestirsi in intimità

Messaggio da Roby_60 »

NAIMA LEI ha scritto: sabato 14 maggio 2022, 12:50 ... tutte noi che abbiamo iniziato il cd in età adolescenziale....
Sono, forse, l'eccezione che conferma la regola.
Sono stato un "bimbo" particolare ed un adolescente "problematico" .
Con l'adolescenza è iniziata una forma di feticismo dapprima leggera, poi aumentata negli anni, ma "gnente de che"..
Poco prima del matrimonio, nel buio di una stanza di albergo, ci fu il primo scambio "causale" di mutande fra me e la mia Bio: mi alzai per andare in bagno e presi le sue culottes di pizzo.
Accorgendocene, ridemmo e fummo molto, molto, eccitati entrambi.
Ero ultratrentenne con un vissuto piuttosto ricco e vario: non avrei mai pensato di vestirmi da donna.
Dopo il matrimonio, piano piano, la cosa è andata venuta fuori sempre più prepotentemente.
Oggi fa parte della nostra piacevole quotidianità.
R60
"Si può essere tutto quello che si vuole, basta trasformarsi in tutto ciò che si pensa di poter essere" Freddy Mercury
Ma sarà vero? Roby_60

Avatar utente
Steffi Ritzka
Gurl
Gurl
Messaggi: 371
Iscritto il: martedì 12 ottobre 2021, 3:37
Località: Terni
Età: 56

Utente incontrata

Re: Vestirsi in intimità

Messaggio da Steffi Ritzka »

NAIMA LEI ha scritto: sabato 14 maggio 2022, 12:50 Come tante , o molto più probabilmente tutte noi che abbiamo iniziato il cd in età adolescenziale , mi vestivo di nascosto , quando ero solo in casa , dentro una stanza chiusa a chiave . E questa aspetto mi è rimasto negli anni , nei decenni ormai, e continua tuttora . Dico questo perché nei miei oltre cinquanta anni di Crossdressing , ho avuto storie più o meno ufficiali e più o meno lunghe con donne bio con le quali ho condiviso questa mia passione ed ho avuto incontri con sorelline , ma mai che mi sia vestita davanti ad un’altra persona . In special modo se capitava di condividere con una donna bio, proprio non riuscivo a vestirmi davanti a lei . Anche se era la mia ragazza da anni . Più volte mi è stato chiesto ma non ce l’ho fatta mai , era più forte di me. Dovevo vivere quei momenti da sola o più probabilmente il vestirmi da donna di fronte ad una donna mi metteva a disagio . Capitava che dopo qualche ora insieme come due donne , magari un ‘uscita fuori, facessimo l’amore ...... ma spogliarsi non era un problema . È strana sta cosa o forse non lo è affatto ....
Ciao Naima
Ho letto il tuo post, mi ritrovo molto in quello che dici, anche per me è stata la stessa cosa, e lo è tuttora... o meglio lo sarebbe se avessi qualcuno con cui condividere cosa che peraltro non ho mai cercato o richiesto.
Ho avuto un'esperienza di questo tipo con la mia prima moglie, la quale era molto ben disposta e accettava tranquillamente questa mia diversità Tuttavia il momento della preparazione è sempre molto intimo, lei più volte chiedeva di poter assistere o di partecipare non c'è mai stato verso. Non si trattava di vergogna o di pudore, era qualcosa Il mio di intimo di personale che non riuscivo proprio a concepire di condividere con qualcuno.
Steffi
...Elle s'en fout, elle balance son cul avec indolence.
Elle s'en fout
Elle s'en balance de savoir ce que les autres
pensent....
https://crossdresserdaunavita.blogspot.com/?m=1

Avatar utente
angelaingrid
Princess
Princess
Messaggi: 4002
Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2014, 15:29
Località: Livorno
Età: 65

Accesso area fotografica

Re: Vestirsi in intimità

Messaggio da angelaingrid »

Francamente, se aveste parlato in aramaico vi avrei capito di più.
Non ho assolutamente idea di cosa stiate parlando, ma proprio zero assoluto, cioè -273.
La mia nuova amichetta (innamoratissima di Angela Ingrid! : Love : ) è ben lieta di assistere, e io sono assolutamente contentissima della cosa e non ho nessun problema a renderla partecipe: anzi lei mi aiuta, mi dà consigli e mi dà una mano nel trucco.
La cosa crea un feeling incredibile e, sinceramente, non ha pari al mondo.
Infatti, a quanto leggo nei siti di crossdresser e nelle riviste per addette ai lavori : Wink : ciò è uno dei sogni anche erotici più ricorrenti: lei che sostiene, incoraggia e ti aiuta nel trucco e nella vestizione...
Angela Ingrid non è così. È che la disegnano così.

Avatar utente
Roby_60
Gurl
Gurl
Messaggi: 305
Iscritto il: sabato 22 novembre 2014, 22:49
Località: Roma

Re: Vestirsi in intimità

Messaggio da Roby_60 »

angelaingrid ha scritto: domenica 15 maggio 2022, 16:30 La cosa crea un feeling incredibile e, sinceramente, non ha pari al mondo.
è 'o vero!
"Si può essere tutto quello che si vuole, basta trasformarsi in tutto ciò che si pensa di poter essere" Freddy Mercury
Ma sarà vero? Roby_60

Rispondi