Hotel enfemme

Moderatori: AnimaSalva, Valentina, CristinaV, vernica71, Melissa_chan, Alyssa, Roby, Irene

Avatar utente
Roby
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 3923
jedwabna poszewka na poduszkę 40x40
Iscritto il: venerdì 10 ottobre 2014, 7:14
Località: Lombardia
Età: 58
Contatta:

Organizzatrice Eventi

Utente incontrata

Accesso area fotografica

Hotel enfemme

Messaggio da Roby »

Vorrei partire dalla vicenda della coppia gay napoletana che è stata respinta in un bed & breakfast in Calabria: è su tutti i siti in questi giorni.
Tra i commenti ho trovato questo molto interessante:

"Il regolamento attuativo del Testo Unico sulle leggi di pubblica sicurezza prevede espressamente che gli esercenti non possano rifiutare la prestazione a clienti paganti senza un giustificato motivo e, com'è noto, non sono previste forme di obiezioni di coscienza per chi presta un servizio su autorizzazione del Comune...."

Come sapete recentemente sono stata per alcuni giorni in un hotel registrandomi direttamente enfemme: non che avessi dubbi sui miei diritti ma insomma un attimo di batticuore al momento del check in, presentando un documento con generalità maschili, l'ho avuto.

Bene questo stralcio che ho riportato dovrebbe rassicurare tutte noi, sul fatto che essere accolte in un esercizio pubblico (bar, ristorante o albergo) enfemme, è un nostro DIRITTO. Se ci venisse negato il torto sarebbe tutto del gestore che ci respinge.

Tutto qui, volevo giusto rimarcarlo per quelle che magari hanno timore a varcare la soglia di un locale pubblico e farsi servire come tutti gli altri clienti.

Qui sotto il link dell'articolo da cui ho estratto un brano.

Baci

Susanna

http://www.repubblica.it/cronaca/2017/0 ... 171517942/" onclick="window.open(this.href);return false;

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk
La Roby

Moderatrice di X-Dress

Avatar utente
LauraB
Queen
Queen
Messaggi: 5864
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 22:10
Località: Brescia
Età: 59
Contatta:

Utente incontrata

Donna

Accesso area fotografica

Re: Hotel enfemme

Messaggio da LauraB »

Ribalto un attimo il punto di vista..
Io non andrei mai in un esercizio il cui l'esercente è un troglodita...
Laura Bianchi

Avatar utente
Maurina
Gurl
Gurl
Messaggi: 387
Iscritto il: mercoledì 17 maggio 2017, 22:43
Località: Marche
Età: 42
Contatta:

Accesso area fotografica

Re: Hotel enfemme

Messaggio da Maurina »

Laura mi trovi in accordo ma purtroppo non possiamo sapere con anticipo cosa frulla nella testa del proprietario dell'esercizio dove vogliamo consumare una pietanza, trascorrere una serata o un fine settimana.
Quindi bene ha fatto Susy a sottolineare i nostri sacrosanti diritti a chi non ne fosse a conoscenza.
Però davanti al troglodita di turno, un termine che oserei dire sin troppo lusinghiero in questi casi, mi toglierei lo sfizio di piantargli un bel casino magari con chiamata alle forze dell'ordine, per poi, una volta chiarita la situazione, andarmene in un altro posto.
Comunque questa storia evidenzia ancora una volta che l'omofobia in Italia è di casa.
L'atteggiamento del locandiere, lo chiamo così perchè la sua testa è ferma al medioevo, è raccapricciante di suo.
Ma ancora piu' ignobili sono state le sue spiegazioni agli organi di stampa.
Infatti avrebbe detto sono un cattolico e per me la famiglia è solo quella classica.
E magari qualcuno a casa ha battuto anche le mani.
Ma daltronde, in un paese dove c'è ancora lobiezione di coscenza per i medici, dobbiamo aspettarci questo e altro
Sono pessimista? no, realista.
Besos,
Glo'

Avatar utente
tonialatrans
Gurl
Gurl
Messaggi: 154
Iscritto il: lunedì 17 novembre 2014, 8:56
Località: messina
Età: 66
Contatta:

Accesso area fotografica

Re: Hotel enfemme

Messaggio da tonialatrans »

Al giorno d'oggi difficilmente viene impedito l'accesso in un pubblico esercizio perchè si è cd.Se si è vestite normalmente,non in maniera eccentrica,un cd entra dappertutto e viene regolarmente servito.Quando succedono casi eclatanti,il più delle volte c'è sempre dell'altro.Quando, in un locale, la presenza di una persona crea fastidio,il gestore fa di tutto per allontanarla e questo viene fatto indipendentemente dall'essere cd.Se si è vestiti normalmente e ci si comporta normalmente non succede proprio nulla.Il mondo intorno a noi si sta abituando alla nostra presenza,forse siamo noi che non ce ne rendiamo conto.

Avatar utente
LauraB
Queen
Queen
Messaggi: 5864
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 22:10
Località: Brescia
Età: 59
Contatta:

Utente incontrata

Donna

Accesso area fotografica

Re: Hotel enfemme

Messaggio da LauraB »

Ho usato il termine troglodita perché se lo era assegnato il locandiere gia di suo. Avevo scritto un altro termine, poi ho cancellato.
Ovviamente non possiamo sapere prima chi incontriamo.
nulla da dire su quello che ha pubblicato susy, mi trova d'accordo su tutta la linea. Come dicevo, volevo ribaltare l angolatura della discussione, non la discussione.. : Wink :
Laura Bianchi

Avatar utente
dream62
Utente incontrata
Utente incontrata
Messaggi: 3449
Iscritto il: mercoledì 22 ottobre 2014, 20:19
Località: Emilia
Età: 62
Contatta:

Accesso area fotografica

Re: Hotel enfemme

Messaggio da dream62 »

Mah, eppure non mi sento di condannare completamente chi non accetta certe diversità. Un conto sono le discriminazioni su coloro diversamente abili o portatori di handicap, e un conto sono coloro che attirano l'attenzione in modo eccentrico (e forse di cattivo gusto) correndo il rischio di disgustare altri clienti....perchè poi non bisogna mai fidarsi dei <giornalai>, quelli che non scrivono esattamente la verità.

Ma il caso del calabrese fa storia a se, e l'ignoranza non ha sesso nè nazione

Stefy

Avatar utente
Maurina
Gurl
Gurl
Messaggi: 387
Iscritto il: mercoledì 17 maggio 2017, 22:43
Località: Marche
Età: 42
Contatta:

Accesso area fotografica

Re: Hotel enfemme

Messaggio da Maurina »

Perdonami Laura
: Love :
Il mio intervento non voleva essere un appunto al tuo messaggio.
Anzi, tutt'altro.
Comunque, da grandi signore quali siamo, affibbiamo questo epiteto al locandiere nella speranza che tra 1000 anni si evolva come i suoi avi.

dream62 ha scritto:Mah, eppure non mi sento di condannare completamente chi non accetta certe diversità. Un conto sono le discriminazioni su coloro diversamente abili o portatori di handicap, e un conto sono coloro che attirano l'attenzione in modo eccentrico (e forse di cattivo gusto) correndo il rischio di disgustare altri clienti....perchè poi non bisogna mai fidarsi dei <giornalai>, quelli che non scrivono esattamente la verità.

Ma il caso del calabrese fa storia a se, e l'ignoranza non ha sesso nè nazione

Stefy
Parzialmente d'accordo.
Ma conosco tanta gente disgustosa eterosessuale, eppure nei confronti di questi non c'è mai un'attenzione particolare da parte dei locandieri.

tonialatrans ha scritto:Al giorno d'oggi difficilmente viene impedito l'accesso in un pubblico esercizio perchè si è cd.Se si è vestite normalmente,non in maniera eccentrica,un cd entra dappertutto e viene regolarmente servito.Quando succedono casi eclatanti,il più delle volte c'è sempre dell'altro.Quando, in un locale, la presenza di una persona crea fastidio,il gestore fa di tutto per allontanarla e questo viene fatto indipendentemente dall'essere cd.Se si è vestiti normalmente e ci si comporta normalmente non succede proprio nulla.Il mondo intorno a noi si sta abituando alla nostra presenza,forse siamo noi che non ce ne rendiamo conto.
E' vero quel che dici e l'ho toccato con mano, ma c'è sempre quella subdola e strisciante forma di omofobia - transofobia di cui sono altrettanto testimone.
Il mondo sta cambiando ma purtroppo non è ancora cambiato e bisogna stare in campana.
Il caso della casa vacanza rappresenta un esempio.
Se al posto della coppia omosessuale ci fosse stata una coppia di amiche cd, penso che la reazione del locandiere sarebbe stata la stessa

Avatar utente
LauraB
Queen
Queen
Messaggi: 5864
Iscritto il: martedì 11 novembre 2014, 22:10
Località: Brescia
Età: 59
Contatta:

Utente incontrata

Donna

Accesso area fotografica

Re: Hotel enfemme

Messaggio da LauraB »

Gloria ha scritto:Il mio intervento non voleva essere un appunto al tuo messaggio.
Nessun problema, la mia voleva essere una precisazione..infatti avevi scritto che eri d'accordo..

tanto da quel che vedo siamo sempre in sintonia.. è che ogni tanto mi piace precisare.. : Wink :
Laura Bianchi

Avatar utente
Roby
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 3923
Iscritto il: venerdì 10 ottobre 2014, 7:14
Località: Lombardia
Età: 58
Contatta:

Organizzatrice Eventi

Utente incontrata

Accesso area fotografica

Re: Hotel enfemme

Messaggio da Roby »

LauraB ha scritto:Ribalto un attimo il punto di vista..
Io non andrei mai in un esercizio il cui l'esercente è un troglodita...
In effetti neppure io frequenterei una locanda gestita da trogloditi. Proprio per prevenire problemi imbarazzanti al momento della prenotazione online ho inserito una nota in cui dicevo di essere una persona transgender MtF.
Però il troglodita omo / trans fobico te lo puoi trovare davanti quando meno te lo aspetti e allora se non lo puoi evitare è bene essere pronta ad affrontarlo conoscendo almeno la situazione dei nostri diritti.
tonialatrans ha scritto:Al giorno d'oggi difficilmente viene impedito l'accesso in un pubblico esercizio perchè si è cd. Se si è vestite normalmente, non in maniera eccentrica, un cd entra dappertutto e viene regolarmente servito.Quando succedono casi eclatanti,il più delle volte c'è sempre dell'altro.
.....
Il mondo intorno a noi si sta abituando alla nostra presenza,forse siamo noi che non ce ne rendiamo conto.
Anche nella mia esperienza, il presentarmi con abbigliamento consono, comportamento educato e discreto mi ha sempre garantito di essere trattata bene in ogni posto in cui sia andata.
Però la valutazione sull'abbigliamento e sul comportamento alla fine la fa il gestore/locandiere del momento, e la cronaca riporta che a volte il solo fatto di essere T* è considerato "provocatorio" ed incompatibile con la clientela familiare, cattolica etc etc... tutto questo a priori ed indipendentemente da cosa faccia la persona T* in questione.
Insomma qualche troglodita in giro c'è ancora e forse è bene essere pronte ad affrontarlo se serve. O non farci condizionare troppo se parliamo di piccoli atti di mancata cortesia.
Baci
Susanna
La Roby

Moderatrice di X-Dress

Avatar utente
tonialatrans
Gurl
Gurl
Messaggi: 154
Iscritto il: lunedì 17 novembre 2014, 8:56
Località: messina
Età: 66
Contatta:

Accesso area fotografica

Re: Hotel enfemme

Messaggio da tonialatrans »

susy ha scritto:
LauraB ha scritto:Ribalto un attimo il punto di vista..
Io non andrei mai in un esercizio il cui l'esercente è un troglodita...
In effetti neppure io frequenterei una locanda gestita da trogloditi. Proprio per prevenire problemi imbarazzanti al momento della prenotazione online ho inserito una nota in cui dicevo di essere una persona transgender MtF.
Però il troglodita omo / trans fobico te lo puoi trovare davanti quando meno te lo aspetti e allora se non lo puoi evitare è bene essere pronta ad affrontarlo conoscendo almeno la situazione dei nostri diritti.
tonialatrans ha scritto:Al giorno d'oggi difficilmente viene impedito l'accesso in un pubblico esercizio perchè si è cd. Se si è vestite normalmente, non in maniera eccentrica, un cd entra dappertutto e viene regolarmente servito.Quando succedono casi eclatanti,il più delle volte c'è sempre dell'altro.
.....
Il mondo intorno a noi si sta abituando alla nostra presenza,forse siamo noi che non ce ne rendiamo conto.
Anche nella mia esperienza, il presentarmi con abbigliamento consono, comportamento educato e discreto mi ha sempre garantito di essere trattata bene in ogni posto in cui sia andata.
Però la valutazione sull'abbigliamento e sul comportamento alla fine la fa il gestore/locandiere del momento, e la cronaca riporta che a volte il solo fatto di essere T* è considerato "provocatorio" ed incompatibile con la clientela familiare, cattolica etc etc... tutto questo a priori ed indipendentemente da cosa faccia la persona T* in questione.
Insomma qualche troglodita in giro c'è ancora e forse è bene essere pronte ad affrontarlo se serve. O non farci condizionare troppo se parliamo di piccoli atti di mancata cortesia.
Baci
Susanna
Si è vero,qualche troglodita in giro c'è ancora ma noi dobbiamo affrontarlo con le nostre buone maniere e con un comportamento ineccepibile non scontrandoci e scendendo così al suo livello.Alla lunga la vinciamo noi perchè,nonostante le apparenze,la maggioranza delle persone è dalla nostra parte e il troglodita di turno alla fine sarà costretto a fare marcia indietro.

Rispondi